Utente
Buongiorno, chiedo consiglio sul da farsi.

La mia compagna soffre di emorroidi da un anno...l'anno scorso le erano state diagnosticate emorroidi di terzo grado.

Ha sanguinamenti spontanei ed in più in questo periodo sono peggiorate come dimensioni.

Ha effettuato una visita presso un proctologo molto sbrigativo il quale le consigliava l'operazione con il metodo longo.

Questa operazione, da quanto si legge, comporta rischi, emorragia e altre cose come letto dalle varie esperienze.

La mia compagna ha solo 30 anni e chiedevo se era possibile orientarsi su altri tipi di intervento, tipo legatura o crioterapia...inoltre ho sentito parlare anche di risoluzione con il laser, ma non ne sono sicuro.

Premesso che le emorroidi sono allultimo stadio, cosa consigliate di fare?...siamo di Milano e chiedevo presso chi potremmo rivolgerci?

Sta facendo al momento una cura con daflon 6 pastiglie al giorno più proctosedil, ma non funzionano per niente.

La situazione è grave, non può stare in piedi più di tanto e quindi lavorare (fa la parrucchiera).

Grazie per chi mi vorrà fornire indicazioni.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Ogni operazione comporta rischi, fortunatamente modeste.
Se lo stadio è il terzo, non è l' ultimo.
Le legature sono inefficaci al III stadio, la crioterapia è sconsigliata dalle linee guida.
Puo' sentire un secondo parere.
Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta Gentile dottore, adesso che siano di terzo grado anche ad occhio nudo ed essendo inesperto non credo, e la scorsa settimana durante la visita dal proctologo, questo asseriva che non esistono più i gradi Ma si guarda il prolasso, occhio e croce mi pare di aver capito che quando le emorroidi non rientrano più spontaneamente e fanno molta fatica anche manualmente, secondo lui bisogna ricorrere all'intervento, Tra l'altro la cura che sta facendo in questo momento e che non dà risultati, era sconsigliata da quest'ultimo. Quindi mi pare di capire che anche lei opterebbe per la soluzione datami da quest'ultimo, o sbaglio?... possibile non vi sia una cura in grado di riuscire ad allungare tempi per l'intervento Considerato anche il momento in cui stiamo andando incontro per via del covid?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo vada visitata per una seconda opinione e per scegliere l'opzione piu' indicata.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Capisco dottore,la ringrazio per il consiglio,buona giornata.