Utente
Buongiorno a tutti i medici del sito.

Sono un ragazzo di 25 anni.
Nel luglio 2018 fui operato per l’asportazione di un teratoma sacro coccigeo con utilizzo della tecnica aperta per la cicatrizzazione della ferita.
Circa 3 mesi dopo cominciai a soffrire di fastidi pelvici che mi sono portato avanti per circa un anno senza altri sintomi.

Poi appunto circa un anno dopo mi venne una prostatite diagnosticata da un urologo che inizialmente si pensava fosse cronica poi rivolgendomi ad un altro suo collega sono venuto a scoprire che la causa dell’infiammazione era un ipertono dei muscoli pelvici e del perineo che comprimendo i nervi e le vene ha provocato il rilascio di sostanze pro infiammatorie anche nella vescica e nella prostata.
Quello che sono venuto a chiedere a voi è se l’intervento abbia in qualche modo provocato questo ipertono muscolare magari in seguito ai dolori avuti per diversi mesi nel sito dell’intervento.

Grazie e buona giornata

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Direi di no se non sono stati intaccati nervi sacrali, come credo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottor Sforza, grazie per avermi risposto.
Buona giornata

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza