Utente
Salve.
E' circa dal 1997 che soffro di una strana forma di diarrea periodica. Praticamente una volta ogni 1 o 2 anni per circa un mese vengo colpito da una forte diarrea con dolori acuti alla pancia e sangue vivo (misto a muco) nelle feci.
Ho fatto 4 o 5 volte la colonscopia, diversi esami del sangue e biopsia e i medici hanno escluso il morbo di chron e la rettocolite ulcerosa. Abbiamo pensato che il sangue potesse essere dovuto a emorroidi interne ma come si spiega poi il mal di pancia e la diarrea perlopiù periodici e con durata così lunga ?
Davvero non so cosa pensare perché ogni volta che vado dal medico mi prescrive le stesse analisi che ho fatto già altre volte e non risolvo nulla.
Vi prego di darmi una risposta chiarificatrice.
Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Probabilmente il Medico le prescrive sempre gli stessi accertamenti per avere conferma nel tempo dell'evoluzione (o meno) della sua patologia di base. Che per fortuna non e' Crohn o RCU, ma che comunque le procura i fastidiosi episodi che lei cita. D'altro canto la diarrea puo' essere spiegata anche con cause accidentali che nulla hanno a che vedere con il resto. Piu' di cosi' pero' non so dirle: chi ha effettuato la colonscopia sicuramente sara' in grado di darle maggiori spiegazioni.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Per completezza riporto di seguito i risultati della prima rettoscopia con esame istopatologico che mi fu fatto all'ospedale militare nel 1998 e, successivamente, l'ultima che ho fatto nel 2005:

QUADRO ENDOSCOPICO E MANOVRE OPERATIVE
Lo strumento viene introdotto per via anale fino al livello della flessura splenica-trasverso distale. L'esame endoscopico evidenzia eree eritematose ed erosioni multiple di piccole dimensioni alternate a mucosa di aspetto normale nel retto, sigma e colon discendente. Si eseguono biopsie multiple nel retto distale

CONCLUSIONI:
Quadro endoscopico come da rettocolite, da chiarire all'esame istologico.

Ed ecco l'esame istologico

REPERTO ISTO-CITO-PATOLOGICI
All' esame istopatologico i frammenti in esame mostrano una mucosa focalmente erosa e microulcerata; la tonaca propria è diffusamente infiltrata da elementi linfoplasmacellulari commisti a granulociti eosinofili e neutrofili. Microfoci di criptite.
Il patrimonio ghiandolare risulta lievemente ridotto.

CONCLUSIONI:
I dati repertati pongono per una I.D.B. allo stato iniziale.

Quindi nel 98 si parlava di rettocolite nella rettoscopia e poi si arrivava ad una semplice I.D.B. allo stato iniziale "Inflammatory Bowel Desease" che tradotto significa: "Malattia Infiammatoria Intestinale".

Di seguito poi riporto i risultati dell'ultima rettoscopia che ho fatto con relativo esame istologico nel 2005.

REFERTO:
Esplorazione rettale: NORMALE
Esame endoscopico condotto fino all' ileo terminale ha mostrato:
- Piccole emorroidi del canale anale;
- Mucosa normale a retto-sigma-discendente-trasverso e colon ascendente;
- Al cieco in corrispondenza del foro appendicolare e subito dietro la valvola ileo-cecale si repertano pliche edematose ed eritematose senza lesioni macroscopicamente visibili; biopsie
- Si esplorano gli ultimi 15 cm dell' ileo terminale che appare macroscopicamente normale; biopsie

REPERTO ISTOLOGICO:
DIAGNOSI:
1) Mucosa colica sede di marcato infiltrato flogistico polimorfo nucleato, in particolare eosinofilo. La componente ghiandolare appare regolare nella morfologia e nell'architettura.
2) Mucosa intestinale sede di edema e modesto infiltrato flogistico.

Per favore mi sapete consigliare cosa ho e cosa mi porta la diarrea con sangue ? mi sapreste indicare qualche farmaco specifico per farla passare ?

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Sembra che tutto confermava il quadro di una malattia infiammatoria cronica: questo e' il probabile motivo allora delle frequenti diarree e, in parte, del sanguinamento.
Ritengo utile, sempre se naturalmente il suo Medico sara' d'accordo, un aggiornamento dei dati per mezzo di una nuova colonscopia.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.

Mi saprebbe consigliare qualche medicinale per calmare il fenomeno ?

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Effettuare prescrizioni di medicinali senza aver visitato il paziente non e' permesso a nessun Medico... e ovviamente noi di Medicitalia non facciamo eccezione! Mi dispiace, ma dovra' rivolgersi necessariamente al Medico di Famiglia, il quale senza dubbio potra' consigliarla per il meglio.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com