Utente
Premetto di scusarmi per i termini non professionali ma non ho nemmeno la documentazione samitaria a portata di mano.
A mio padre, 81enne, di discrete condizioni fisiche, è stato diagnosticato un polipo maligno (carcinoma C o G 2) vicino all'ano che ha una dimensione di circa la metà del retto. La risonanza magnetica non ha evidenziato cellule sparse e la tac del bacino nulla di anomalo. Ci è stato consigliato l'intervento che considte nell'asportazione del tratto di retto contenente il polipo.

Un medico ha previsto l'asportazione del polipo e la deviazione con sachetto per 3 - 4 settimane, che poi si toglierebbe.

Un secondo medico ha previsto l'asportazione del polipo e la chiusura dell'ano (in quanto ci sarebbe poco "tessuto" sul quale attaccare l'altra estremità del retto), con l'impossibilità di ripristinare l'utilizzo dell'ano, deviazione e conseguentemente il sacchetto a vita.

Cortesemente Vi chiedo se potete rispondermi a:

1. è possibile "collegare" direttamente il retto all'ano, magari anche attraverso una plastica?
2. Chi viene operato di emorroidi subisce una specie di cucitura dell'ano, può essere paragonata in qualche modo a quella sopraindicata?
3. Può essere utilizzata la micro chirurgia?
4. In un intervento più normale, la deviazione con il sacchetto sarebbe di solo 3 - 4 settimane.

Anticipatamente Vi ringrazio per il Vostro solerte parere.
E' urgente.
Grazie.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Cerchiamo di andare con ordine.
1. Se c'e' poco tessuto e' preferibile evitare di fare tentativi che rischiano di non andare a buon fine: meglio una stomia (il sacchetto...) che non sofferenze infinite.
2. L'intervento che deve fare suo padre prevede una resezione a tutto spessore, mentre per le emorroidi si agisce soltanto sulla superficie della mucosa.
3. Che intende per micro-chirurgia? Per caso si riferisce alla laparoscopia? Si', in casi selezionati. Ma non e' detto che sia la scelta migliore.
4. La stomia temporanea puo' essere mantenuta per poche settimane se serve per proteggere l'anastomosi. Ma se non c'e' possibilita' di ripristinare il normale transito puo' essere definitiva.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Dottore non avrei mai immaginato una risposta tanto celere.
La ringrazio per l’interesse che ha riposto nei miei dubbi, Le sue risposte mi hanno tranquillizzato.
Le auguro una splendida carriera.
Distinti saluti

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
La ringrazio per lo splendido augurio...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com