Utente 257XXX
Gentili Dott.ri,
sottopongo alla Vs. attenzione un problema che ormai trascino da più di un anno, senza trovare purtroppo soluzione.
Ad intervalli più o meno regolari, sul dito mignolo della mano compaiono in massa delle piccole vescicole d'acqua, che io puntualmente schiaccio perchè fastidiose.
Diciamo che nel giro della giornata si presentano, le schiaccio facendo fuoriuscire l'acqua e nei giorni successivi si seccano fino a sparire. Cosa particolare anche l'unghia del mignolo risulta "deformata" da piccoli buchini.
Dalla visita dermatologica fatta si riconduceva il problema al cosiddetto piede d'atleta, mi è stato detto che il mio sistema immunitario rispondeva male a questo disturbo provocando queste vescicole, quindi mi è stata data una polvere per i piedi, perchè sembrava che il tutto partisse da lì, e una pomata al cortisone per il mignolino.
risultato: ora ho i piedi di un bimbo, il problema del mignolo rimane e non posso neanche usare la crema prescritta perchè mi taglia tutta la pelle.
Cosa posso fare???
grazie mille
Laura

[#1]  
Dr. Paolo Gigli

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
MILANO (MI)
BOLOGNA (BO)
PESCIA (PT)
PRATO (PO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Con buone probabilita' un eczema o da contattooppure disidrosico.Sarebbe conveniente eseguire i patch test per allergia da contatto.Nel frattempo prova con una crema corticosteroidea blannda come il locoidon.
saluti
Dr Paolo Gigli www.paologigli.it
Specialista in dermatologia e venerologia
Professore a contratto in scienze tricologiche mediche e chirurgiche

[#2]  
Dr.ssa Daniela Barbaso

20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Consiglierei anche l'esecuzione di un tampone cutaneo per ricerca miceti e un prick test per allergeni respiratori :tutto ciò va effettuato una settimana circa dalla sospensione della terapia antimicotica e cortisonica in atto.
Cordialità

[#3] dopo  
Utente 257XXX

Ringrazio entrambi per l'attenzione. Vorrei solo aggiungere che purtroppo la pomata che mi è stata prescritta è proprio il locoidon, ma risulta troppo forte e come dicevo mi taglia la pelle. Inoltre vorrei sapere se dalla disidrosi, qualora lo sia, è possibile guarire completamente e/o se ci sono delle cure per alleviala, o se dovrò conviverci a vita.
grazie ancora
Laura