Utente cancellato
Sono un ragazzo di 28 anni. A seguito di un bruciore nell'urinare ho effettuato un urinocoltura, il cui risultato è negativo, e un tampone uretrale che invece è positivo per STAPHYLOCOCCUS AUREUS e STREPTOCOCCUS AGALACTIAE. Ora sto effettuando terapia antibiotica, sulla base dell'antibiogramma, con ERITROCINA. Recentemente avverto anche un forte prurito in zona inguinale con presenza di sostanza biancastra qualora "gratto" tale zona. Mi chiedo:
1)questo prurito può essere correlato ai batteri rilevati nel tampone uretrale o ad altro?
2)che prodotto posso usare per calmare il bruciore e per un accurata igiene intima?
Grazie per l'attenzione
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

premettendo che è possibile una infezione batterica, direi che le metodiche valutative per verificare la presenza di un'eritrasma (patologia delle pieghe causata da batteri) sono molto semplici:

1. visita dermatologica corredata di :

- luce di wood (l'eritrasma si valuta benissimo con una particolare fluorescenza)

- tampone specifico SOLO della zona (su casi selezionati)

in tal modo si escluderanno tutte le altre condizioni possibili (dalla psoriasi inversa alle intrertrigo dermatofiche e candidosiche a molto altro)

Dott LAINO, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it