Utente 177XXX
Salve, circa 15 giorni fa mi è comparsa la macchia madre, dopo una settimana circa sono andata dal dermatologo perchè si stava iniziano ad espandere con le macchie figlie, mi ha detto che avevo questa malattia e mi ha prescritto un antistaminimo (Aerius) da prendere una volta al giorno prima di andare a letto fino a che non passava il prurito ed un idrocortisonico da spalmare mattina e sera perchè le macchie erano un pò irritate. Nel giro di una settimana circa dalla macchia madre (sul petto) le macchie sono arrivate su tutto il tronco, non ho quasi più un punto del tronco libero, sono tante e piccole, ma soprattutto mi danno un prurito quasi insopportabile, che mi stà causando molto stress e fastidio. Io stò seguendo perfettamente quanto mi ha detto il dermatologo, però questo prurito mi sembra veramente eccessivo. Cosa posso fare? Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
per personale esperienza a volte la Pitiriasi Rosea può dare un prurito francamente insoppostabile e afliggere per mesi con tantissime chiazze, mentre altre volte può avere una o due chiazze e non dare prurito oltre che avere una durata brevissima. Ovviamente tra questi due estremi ci sono tutti i casi intermedi.
Come saprà si tratta di una malattia di origine virale ed autolimitante, ma oltre questo è spesso una delle diagnosi più difficili e che più facilmente traggono inganno anche ottimi professionisti, perchè suole manifestarsi in modi spesso molto diversi tra loro.
La terapia, purtroppo, evita che le chiazze si eczematizino ed evita anche il prurito dovuto alla secchezza delle chiazze, sfiammandole. Direi che, in definitiva, può forse incidere un pò sulla sintomatologia della patologia, forse un pò sulla sua durata, ma sostanzialmente non è molto soddisfacente.
Per il suo caso, consiglierei di contattare il professionsta che l'ha in cura: le darà i ragguagli necessari a tranquillizarla.

Saluti

Mocci
Luigi Mocci MD