Utente 165XXX
Buona sera dottori,

Volevo esporvi il mio problema.

Ho l'alluce del piede sinistro incarnato dal mese di giugno c.a. , ed è da circa 3 settimane che sto effettuando medicazioni quotidiane (anche più volte al giorno), sciacquando l'alluce prima con del Betadine, per poi applicare dell'Aurecort, chiudendo il tutto con un cerotto.

Volevo chiedere se nonostante le medicazioni giornaliere fatte, è possibile aver contratto setticemia? Lo chiedo perchè circa 3 giorni fa, durante la notte, mi sono misurato la temperatura perchè mi sentivo strano, e con ben 2 termometri riportava 34.04°, cosa in quanto insolita visto che non avevo preso freddo in tutta la giornata!

Come se non bastasse, dopo quel giorno, sino ad ora, specialmente la sera, ho una febbriciattola che si aggira su i 37° accompagnata a lunghi e incontrollabili brividi di freddo, simili a spasmi!

Può essere collegata all'infezione all'alluce? Cosa mi consigliate di fare?

Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
normalmente la setticemia o sepsi si instaura prevalentemente in pazienti critici, immunocompromessi e anziani.
Oltre alla temperatura corporea vi sono altri parametri da valutare come la frequenza cardiaca, quella respiratoria ed i leucociti, quindi serve un prelievo di sangue ed una visita medica.

Sarebbe opportuno visto che ormai l'unghia dell'alluce è incarnita da mesi che lei si sottoponesse quanto prima ad una visita specialistica anche perchè spesso si tedono a formare ascessi o giraditi nell'area interessata con conseguente infezione se non oppurtunamente trattati.
In cocnclusione la febbre con brividi che lei ha avuto potrebbe essere collegata all'infezione all'alluce, ma non si possono escludere anche altri motivi senza un'adeguata visita diretta.

Cordiali saluti
Dott.ssa Serena Mazzieri