Utente 147XXX
Buongiorno, apro questo consulto perché ho un problema da sempre, o almeno da quando ho memoria. Non ho mai avuto alcun problema associato a ciò e tutti i medici che mi hanno visitato non hanno mai fatto caso a questo e io non ho mai domandato quindi non ho mai risolto il dubbio.
Ho cercato risposte online ma non ho trovato nulla. Ora ho deciso di prendere in mano la situazione e ho prenotato anche una visita dermatologica tra 3 mesi, ma volevo avere un parere “preventivo”.

Passo alla descrizione del “disturbo”: sulla cute del pene ho delle “pustole” grandi non più di 1-2mm di cui riporto alcune foto.
- http://img837.imageshack.us/img837/5065/foto1hjf.jpg
- http://img59.imageshack.us/img59/7568/foto2ya.jpg

Sono sparse in modo casuale su tutta la superficie del derma e sono più fitte alla base del pene per diminuire salendo. Ci sono delle zone in cui non vi è nemmeno una “pustola” e altre in cui sono presenti, ma la maggior distribuzione è nella parte laterale dx e sx.
Ho notato che da alcune di di esse (ma non tutte) spuntano dei microscopici “pelucchi”, quasi fossero ghiandole sebacee ingrossate di follicoli piliferi (foto).
- http://img695.imageshack.us/img695/1725/foto3wa.jpg

Mi interesserebbe sapere di cosa si potrebbe trattare, ringrazio per la disponibilità e le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lasci perdere le immagini amatoriali che non guardiamo e solitamente non debbono rientrare nel compito di un orientamento non diagnostico:

Bene ha fatto a prenotare la visita dermatologica che vedrà chiarirà immendiatamente il suo problema.

Saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 147XXX

La ringrazio per la risposta.
Per questo problema sono abbastanza "agitato", è vero che per anni l'ho "trascurato" ma dopo diverse visite nessuno ha espresso pareri su questo e quindi non ci ho badato molto.
Adesso invece questa attesa di tre mesi mi lascia sulle spine, lo ammetto, forse sono leggermente ipocondriaco e molto curioso infatti ad ogni problema cerco di informarmi il più possibile. In questi giorni ho cercato molto su internet ma non ho trovato nulla e mi vengono sempre preoccupazioni peggiori.
So bene che per via telematica non è facile giungere a conclusioni ma non pretendo una diagnosi alla quale penserà il medico in studio, piutosto un parere, così da prendere coscienza e poter confrontare e porre domande il giorno della visita.

Ringrazio ancora per la disponibilità

[#3] dopo  
Utente 147XXX

Mancando ancora 2 mesi alla visita prenotata, scrivo nuovamente perché spero in una risposta in quanto il livello di "ansia" mi è ancora salito leggendo diverse informazioni sul web (fonte quantomai insicura, ma per ora l'unica disponibile).
Parlando di questa cosa con un esperto in materia mi renderebbe perlomeno più tranquillo e mi aiuterebbe a valutare possibili scenari, almeno fino alla certezza della visita.

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Deve sicuramente accelerare i tempi della visita.

Non possiamo supplire ne ipotizzare nulla di serio benché le ipotesi siano diverse e nonnoer forza gravi o infettive.

Saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#5] dopo  
Utente 147XXX

Purtroppo ha ragione, ma questi sono i tempi :(

L'unica cosa che posso escludere con certezza sono quelle infettive venereologiche.
Inoltre spuntando dei pelucchi dalle suddette pustole (come riportato sopra) penso piuttosto a sebo.

[#6] dopo  
Utente 147XXX

Come avevo prevetivato sono andato a fare la visita dermaologica (ormai già da 2 mesi), malgrado le paure, sembra che tutto si sia "risolto" per il meglio.
Il verdetto è stato "grani di fordyce" (mi correggano se ho sbagliato la scrittura).
Il dermatologo mi ha anche detto che si possono trovare anche su labbra e altre parti, in effetti appena tornato a casa ho notato che minuscoli grani sono presenti anche al bordo delle labbra (interne) che non avevo mai notato.
Mi sono subito sentito sollevato, soprattuto per la rapidità e la sicurezza con cui è stata emessa la sentenza che non lasciava spazio a dubbi, la visita è durata pochi minuti, e non ho avuto il tempo per realizzare tutto ciò che avrei voluto chiedere.
1) E' possibile intervenire in qualche modo per curare il difetto puramente estetico?
2) cercando risposte a questa domanda ho letto che questi grani sono dovuti a ghiandole sebacee non comunicanti con il follicolo pilifero, quindi in teoria non dovrei nemmeno vedere dei peli uscire dalla zona, contrariamente nel mio caso ci sono dei minuscoli peli associati.
Ho anche letto che potrebbero essere confusi con condilomi o con il mollusco contagioso e si fa strada sempre più la "paura", non voglio e mai mi permetterei di mettere in discussione la preparazione dello specialista che mi ha esaminato, ma data la rapidità con si è svolta la visita non potrebbero sfuggire certe cose e esserci confusioni?
Chiedo questo più che altro per evitare contagi alla mia partner, che non mi perdonerei.

Grazie ancora

[#7] dopo  
Utente 147XXX

Buonasera,
volevo un'informazione di carattere "tecnico", ho visto che in questi giorni non ho ricevuto risposta, volevo chiedere se è peché il consulto è scaduto dato il lungo tempo di inattività e quindi conviene aprirene uno nuovo.
Mi scuso per il disturbo, ma sono relativamente inesperto.