Utente 181XXX

Gentilissimi dottori di medicitalia
Niente da fare da 10 anni che ho scoperto di essere affetto da ureaplasma liticum, nonostante le cure con ciproxin, bassado, diversi altri antibiotici questo virus non se ne vuole andare, ho continuamente dolori articolari continui in tutto il corpo, collo, braccia, scapole, polsi, dita delle mani e dei piedi, bacino, ginocchia,caviglie, la sensazione è quella, oltre i dolori, sembra si voglia staccare l'articolazione, dormo male a causa di lampi di dolore migratori alle articolazione.
Cosa mi consiglia sono andato da molti specialisti, (risposta)L' Ureaplasma non si debella ci si convive, almeno poter alleviare i dolori.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
l'ureaplasma non è a mio avviso in grado di determinare un corollario sintomatologico del genere: direi di approfondire in sede appropriata il perché di questi suoi diffusi e persistenti disturbi

saluti cari
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Grazie Dr.ssa Suetti della sua risposta, che vedo solo oggi per la mia assenza temporanea dal pc,
Di questi disturbi ne è affetta anche mia moglie, la quale con ricerche mirate è risultato che anche lei è affetta da Ureaplasma, da Candida, e cistite, senza contare che da sempre soffre di herpes labiale, siamo stati sempre bene, abbiamo avuto 2 figli sanissimi ormai grandi, ma da 10 anni a oggi, abbiamo dei disturbi molto simili, dolori come le avevo elencato al primo consulto, dolori alla vescica spesso si corre a fare la pipì,le unghia delle mani si rigano longitudinalmente e si spezzano con facilità
Ho fatto ogni sorta di esami, culture urine, ricerca miceti, tamponi uretrali, risultato mi sono sentito un appestato, dall'Ureaplasma Urealiticum,Candida Albicans,Stafilococco Aureo nelle urine e alla gola,ho preso una miriade di antibiotici di ogni specie, ormai non vivevo più, tanto che il Dermatologo che mi ha visitato l'ultima volta voleva mandarmi dallo Psichiatra, sosteneva che non avevo nulla, per lui somatizzavo le malattie, così passavano gli anni fino che ho fatto da solo, mi sono fatto prescrivere le analisi mirate ed ecco il risultato come sopra.
Ora le chiedo cosa posso fare ancora per vivere senza dolori, e disturbi anomali che mi rattristano e mi fanno vivere malissimo, una cura decisiva completa, o devo rifare tutti gli esami? anche mia moglie? mi scuso per il mio dilungamento, aspetto una sua risposta
Grazie

[#3] dopo  
Utente 181XXX

Nessuno mi risponde? gradirei che qualche medico mi rispondesse, Grazie

[#4] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
rivedo ora il suo cosnulto.

Lei non sta bene e questo è un dato di fatto a prescindere dall'Ureaplasma urealiticum, che sembrerebbe affliggere la coppia.

provo a darle un consiglio spesso efficace: cercate e selezionate un medico di vostra fiducia: recatevi assieme e parlate dei problemi con egli: vedrete che riuscirete a trovare questo apparentemente inestricabile bandolo della matassa che vi permetterà di vivere meglio.

resto ovviamente in attesa di ulteriori vostri ragguagli. Saluti cari.
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it