Utente 218XXX
Buonasera.
Volevo parlarvi di un neo che ho in fondo alla schiena, tondo e rialzato di ciarca 1cm.. sono andata dal dermatologo che mi ha detto che il neo non è cattivo e che se avrei voluto rimuoverlo chirurgicamente avrebbero dovuto fare un taglio di 4 cm, il che lascerebbe una cicatriche che potrebbe indurmi qualche fastidio.
Insomma.. è vero?
E.. si possono rimuovere più nei in una sola volta, sempre per estetica?

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
ci sono molte discussioni al riguardo, alcune recenti e molto articolate.
I nevi possono senz'altro essere rimossi per estetica, come altre neoformazioni benigne quali le cheratosi seborroiche, i fibromi, i dermatofibromi, gli angiocheratomi, ecc.... ecc... L'importante è che sia fatta una diagnosi clinica da parte di un dermatologo. Se poi il dermatologo, per qualsiasi motivo, ritiene di dover analizzare il pezzo in toto, dovrà procedere alla rimozione chirurgica dell'elemento quindi al suo esame istologico. Se, al contrario, è convinto e sicuro della diagnosi potrà eliminare la neoformazione con metodiche meno invasive quali la crioterapia, la diatermocoagulazione o, ancor meglio, il laser CO2. Non è escluso poi che, nel caso di una neoformazione rilevata, si possa addirittura procedere alla sua parziale rimozione tangenziale (che noi chiamiamo in gergo shaving) seguita dalla possibilità di analizzare il pezzo.
Volevo - per concludere - metterla in guardia sul fatto che l'utilizzo di un mezzo non è sinonimo di risultato estetico: è importante l'operatore, la sua serietà, la sua esperienza. Un bravo dermochirurgo potrebbe fare un taglio di 4 cm con una sutura intradermica in grado di creare un reliquato esteticamente accettabile. Un pessimo laserista potrebbe - al contrario - procurare cicatrici anche peggiori esteticamente della lesione di partenza.
Se l'elemento che deve togliere è benigno il lavoro deve assolutamente essere migliorativo dal punto di vista estetico.
Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena