Utente 623XXX
Gentili dottori, vi espongo il mio quesito e vi prego di rispondere in modo sistematico alle domande poste di seguito:

1) Ho da tempo ad entrambi gli alluci, le unghie ingiallite, ma regolari come forma e spessore, con qualche piccola macchia nera che sembra rimanere stazionaria su un punto dell'unghia mentre sembra diffondersi il colorito giallastro al livello sottostante; dall'alluce sinistro invece (di cui unghia più ingiallita), alla base dell'unghio sembra esservi un taglio netto, come se l'unghia si fosse staccata. Il mio medico di base afferma che si tratta di onicomicosi...è compatibile il quadro descritto ? E' "matematico" che mi cadrà l'unghia visto lo scenario di cui sopra (tutto con i limiti del consulto a distanza) ?

2) A seguito di essa, mi ha dato sporanox da assumere 200mg 2 volte al giorno. Da 4 giorni che lo prendo, ho notato all'apparizione di piccoli puntini rossi sparsi in modo generalizzato sul corpo, in particolar modo agli arti che si raggruppano vicini in numero di 2-3 per punto; in tutto saranno circa 8-10. Può essere lo sporanox che mi stà procurando tali effetti ? E' il caso di sospenderlo a vostro avviso (che valuterò ovviamente assieme allo specialista verso cui ho prenotato la visita a breve...) ?

Grazie ancora del Vostro contributo.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
ecco le risposte sistematiche:
1) Il quadro descritto non è assolutamente sufficiente a poter orientare verso la diagnosi. In particolare la patologia ungueale necessita di essere affrontata da un dermatologo esperto e non darei mai per scontata la diagnosi di onicomicosi: vi sono numerosissime altre condizioni in grado di determinare una onicodistrofia. Senza diagnosi è impossibile dire se le cadrà o meno la lamina.
2) L'itraconazolo potrebbe avere determinato una reazione cutanea da farmaco: anche questa, tuttavia, deve essere diagnosticata dallo specialista poiché è facile si tratti solo di una coincidenza. In attesa della visita precauzionalmente sospenderei l'itraconazolo che, in caso di onicomicosi accertata con esame colturale o con esame diretto, andrebbe comunque protratto per 3 mesi (con varie modalità che le esporrà lo specialista).
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Utente 623XXX

Grazie mille dott. Brunelli. Di certo non mi esimerò dall'effettuare la visita dallo specialista, alla fine qui cerchiamo solo suggerrimenti e li prendiamo (almeno io) sempre come tali. Se può darmi qualche suggerimento diagnostico ulteriore, le aggiungo che ho un eritema sulla tibia sinistra di forma diciamo "quasi" rotondeggiante di cui caratteristiche sono un colore più bunastro in generale rispetto alla pelle circostante, arrossato alle periferia e più chiaro al centro (non sembra essere tipico però dell'occhio di toro del lyme) non particolarmente pruriginoso però; leggermente poco più sopra, ve ne si trova un altro molto più piccolo e più opaco di forma sempre quasi rotondeggiante Ciò sembra, spostando l'attenzione un pò più in là una sorta di psoriasi ?

Grazie ancora per il tempo dedicato.

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Oppure un eczema nummulare.... La dermatologia non si può proprio fare senza vederla, forse è l'unica branca della medicina che necessita assolutamente della visione diretta degli elementi ... E talvolta non basta :-)
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#4] dopo  
Utente 623XXX

Sì è propriamente vero, soprattutto nella dermatologia ! Ma che correlazione potrebbe mai esservi fra l'eritema presente nella tibia e il problema presente sull'unghia dell'alluce ? Dalla mia ignoranza in materia inoltre gli eczemi per loro natura, non sono altamente pruriginosi ? Io ho raramente prurito e dura pochi secondi ed è lievissimo, nettantomento fenomeni desquamativi sulla superficie. C'è solo il quadro descritto. Qualcuno ha parlato di tinea corporis etc. ma in tutte queste manifestazioni il prurito regna sovrano. E' possibile che tuttavia vi siano e siano esenti dal carattere pruriginoso ?

Grazie!

[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Ci sono manifestazioni cutanee con poco prurito. Ad esempio la psoriasi. E' un motivo in più per recarsi dallo specialista.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena