Utente 625XXX
Salve,spiego subito le mie preoccupazioni.
Circa 3 giorni fa mi sono trovato sul corpo dei puntini rossi non in rilievo molto piccoli e in più ho notato che i linfonodi dietro al collo e sotto la gola sono ingrossati. Premetto che fino a quel giorno ho seguito una terapia per curare uno sfogo acneico in mezzo al petto a base di Minocin (doveva durare 1 mese ma l’ho preso per soli 8 gg assieme a vitamine midium) . Ovviamente appena mi sono accorto di questa forma esantematica sono andato dal mio medico che mi ha prescritto analisi del sangue delle urine e tampone faringeo (sospettava una scarlattina) e mi ha ordinato di interrompere la cura col Miocin. Esami delle urine regolari. Tampone faringeo negativo. Esami del sangue regolari tranne il valore del TAS che è di 738 (molto più alto rispetto alla norma). Non ho febbre ne altri sintomi a parte stanchezza. La preoccupazione che ho riguarda il fatto che ho avuto diversi rapporti sessuali non protetti con una ragazza della quale sinceramente non so praticamente nulla. Ora la fantasia vola assieme alle paranoie e ho pensato ad una connessione causale tra l'esantema i linfonodi il TAS alterato e qualche ipotetica malattia infettiva [esempio HIV...] . Ho anche pensato ad una rosolia.Non nascondo che l'ansia aumenta di minuto in minuto...aspetto vostre notizie intanto vi ringrazio in anticipo..

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, dalla sede in cui ci troviamo ed in base alla descrizione da lei fatta è impossibile solo ipotizzare una diagnosi. Pertanto non esiti a produrre una visita Dermatologica che attraverso la visione diretta,un'anamnesi accurata ed eventualmente la richiesta di ulteriori accertamenti, se ritenuti necessari,spazzerà via i suoi dubbi e le sue ansie.
Cari Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 625XXX

Gent.Mo Dott. Benini,innanzitutto grazie per l'interessamento.
Vorrei solo sapere cosa può indicare il valore TAS così elevato e quali altri esami mi consiglia di fare.
Grazie e saluti.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il TAS : Titolo antistreptolisinico, indica la quantità di anticorpi verso la streptolisina O prodotta dagli streptococchi; esso è impiegato a livello sierologico nella diagnosi di infezioni da streptococco.

Il suo problema a mio avviso deve essere valutato con attenzione e senza ansie immotivate: le consiglio, come tra l'altro già suggeritole dal Collega, di produrre senza procrastinare, la sua visita Dermatologica, che potrà :

1) interpretare lo stato cutaneo

2) associare o meno l'alterazione di questi valori con lo stesso quadro ed allo stesso tempo ricercare le cause alternative che conducono a questa situazione.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Per quanto riguarda la TAS nulla da aggiungere alla esauriente risposta del Collega Laino,tenendo presente che potrebbe non esservi connesione con la dermatosi che ci ha riportato.Per quanto riguarda gli ulteriori esami da fare, come detto in precedenza, la prescrizione le potrà arrivare solo dopo visita diretta che ne giudicherà o meno l'oppurtunità.
Di nuovo saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#5] dopo  
Utente 625XXX

Salve a tutti e ancora grazie per le delucidazioni.
Allora,l'esantema è scomparso del tutto,ha quindi avuto una durata di 2/3 gg. I linfonodi a mio avviso si stanno riducendo. In ogni caso questa mattina sono andato dal mio medico curante al quale ho mostrato l'emocromo e ha trovato normale questi ingrossamenti in risposta a una infezione(ha infatti reputato la mia gola arrossata)(e tra l'altro sono un tipo soggetto all'ingrossamento linfonoidale quando c'è "qualcosa che non va").Nonostante il tampone faringeo risulti negativo il mio medico è sembrato comunque convinto si tratti di una forma di scarlattina(adducendo come motivazione il fatto che queste forme virali hanno assunto manifestazioni a volte difficili da intercettare anche con il tampone) (mi ha anche parlato di 4° o 5° malattia) e mi ha prescritto un antibiotico per 6 gg a base di eritrocina (essendo io parzialmente allergico alla penicillina)associato a degli integratori(reputando il valore sballato del Tas dovuto a streptococco).Tra le altre paranoie ora è spuntata quella di un ipotetico Linfoma di Hodgkin (e non) pur non dimenticando comunque i rapporti non protetti dei quali ho parlato al mio medico..lui ha escluso una connessione con l'esantema e con l'ingrossamento dei linfonodi. In più questa notte ho accusato un forte mal di testa,ma essendo soggetto a sinusite e allergia acaro polvere il dottere mi ha detto che potrebbe essere collegato a questi fattori e cmq un indebolimento dovuto all'infezione in corso. Voi che ne pensate di questo quadro?? Grazie mille in anticipo.

[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, non possiamo che allinearci a chi l'ha visitata in modo reale e non virtuale,aggiungendo che può tranquillizzarsi senza farsi venire delle paranoie.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Penso, Gentile utente, che sia il caso di farsi visitare dal Dermatologo. nulla di più né di meno.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it