Utente 107XXX
Gentili medici di medicitalia, sono in forte apprensione per mio marito al quale, in seguito ad una dermatoscopia di controllo su un nevo blu sul lato destro di un piede, è stato consigliato di asportarlo con il seguente referto:
lesione melanocitaria atipica con caratteri clinico dermatoscopici di nevo blu.Riferite: asimmetria,strutture,colore, pattern globale,composto, pattern locali strutture di regressione.E necessario approfondimento diagnostico mediante biopsia escissionale. Circa 6 mesi fa questo neo era stato controllato ed il dermatologo allora consiglio di toglierlo ma per evitare che nel tempo potesse trasformarsi. e quindi solo per precauzione. E possibile che in soli 6 mesi possa essersi trasformato in qualcosa di brutto: Il neo ha le dimensioni di 3 mm per 3 mm, e per noi non ha subito alcun tipo di modificazione. ari dottori per favore, rispondetemi: Grazie la moglie dell'utente 107053

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Il nevo blu, come tutti i nevi, raramente degenera in melanoma. Certamente ci sono solo dubbi interpretativi, leciti, e quindi la lesione viene rimossa per avere un esame istologico in mano. Da come la racconta mi sentirei tranquillo: se crede opportuno saremo lieti di commentare l'esito dell'esame istologico una volta che sarà a vostra disposizione.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Gent.mo dott. Brunelli, la ringrazio per la sollecita risposta che mi ha rincuorato un po. Ma le chiedo. perchè i medici hanno consigliato di togliere subito il nevo senza indugi? I caratteri di atipicità del nevo e le altre caratteristiche che Le ho elencato non sono secondo lei così pericolosi? Le aggiungo che mio marito ha avuto da sempre questo neo che, secondo noi, non è cambiaato per niente, almeno esteriormente. Le chiedo umilmente scusa per la mia insistenza e La ringrazio per la sua disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Come immagina non posso rispondere senza aver visto l'elemento. Certamente se lei afferma che è sempre stato stabile esteriormente negli anni c'è da stare più tranquilli. D'altra parte però i Colleghi con la dermatoscopia l'hanno giudicato meritevole di exeresi diagnostica.
le ripeto: starei tranquillo in attesa dell'istologico, poi si potrà commentare con più precisione il tutto.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#4] dopo  
Utente 107XXX

Dist.mo dott. Brunelli, come concordato, Le comunico testualmente l'esito dell'esame istologico del nevo di mio marito.
" Biopsia escissionale di lesione localizzata a livello dell'arcata plantare del piede sn.
MACROSCOPIA: Losanga cutanea di cm 0,9x0,6 centrata da lesione grigio-brunastra di cm 0,4x0,3. Diagnosi istopatologica: Nevo blu. Margini liberi. HMB-45
Melan-A, MIB-1."
Gentile dottore, posso stare tranquilla?
Mi lasciano un pò perplessa quelle sigle(Melan-1) alla fine del referto. Cosa significano? La ringrazio per la Sua sempre squisita cortesia ed attendo con ansia la sua risposta

[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Non si preoccupi assolutamente: si tratta di un nevo blu, quindi assolutamente innocuo. Le sigle rappresentano dei marcatori cellulari, le può ignorare.
Cordialissimi saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#6] dopo  
Utente 107XXX

La ringrazio, distinto dott. Brunelli, per la tempestività e la cortesia delle sue autorevoli e competenti risposte. Ancora grazie di cuore!