Utente 321XXX
Salve ho due nevi che vorrei asportare, uno sulla gamba e uno sotto al seno, ho fatto già delle visite presso il comprensorio "Ascalesi" e presso il comprensorio "Loreto Crispi" e la diagnosi è stata positiva nel senso che non sono presenti nevi inerenti ad un melanoma, mi hanno sconsigliato di togliere quello sotto al seno perché mi hanno detto che si deve operare chirurgicamente, mentre quello sulla gamba siccome ci sono dei capillari mi hanno detto di poterlo togliere, però sempre facendo l'operazione. Io vorrei un consulto da voi e vorrei chiedere un vostro parere se asportarli chirurgicamente o è possibile farlo con il laser, anche perché con la chirurgia mi hanno parlato di segni di cicatrici. La questione è che quello sotto al seno è un nevo sovraelevato (perdonatemi non conosco il termine tecnico) e dunque per una questione estetica preferirei asportarlo quindi come potrei procedere? L'unica via è quella chirurgica? ed in questo caso non varrebbe la pena dunque asportarlo? Ringraziandovi resto in attesa di un vostro riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
certamente se il nevo è stato giudicato tale, quindi benigno, da uno specialista dermatologo con l'osservazione dermatoscopica, può essere trattato con il laser CO2 al pari di ogni altra neoformazione giudicata benigna. Non sempre tuttavia gli esiti estetici sono migliori della chirurgia, molto dipende dalla sede dell'elemento e, soprattutto, dall'esperienza di chi le farà il lavoro. Alle gambe per esempio possono risultare cicatrici altrettanto sgradevoli di quelle chirurgiche.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena