Utente 306XXX
Buongiorno
Sono un ragazzo di 23 Anni, e quasi 2 mesi fà sono stato circonciso per via di una fimosi serrata. Prima di essere circonciso non soffrivo di ipersensibilità perchè già 2 anni prima ero stato sottoposto a frenuloplastica e ad una successiva terapia per diminuire la sensibilità del glande. Ovvio però che il problema non si era risolto del tutto perchè avevo difficoltà nella pulizia e nei rapporti sessuali dati da un forte fastidio legato allo sfregamento.
Ad oggi, dopo la circoncisione, tengo il mio glande scoperto negli slip e conduco una vita normale sotto tutti gli aspetti anche se in alcuni movimenti (praticando sport) mi da un pò di fastidio legato allo sbattimento con l'indumento.
Dopo questa panoramica vi espongo il mio problema:
Unica mia preoccupazione è il meato che è sepre rosso come infiammato e a differenza del resto del glande mi infastidisce particolarmente con lo sfregamento, alcune volte è proprio una sensazione di bruciore.
Vorrei chiedervi, è normale che il meato sia un pò più sensibile rispetto al resto del glande? dovrei applicarvi qualche crema?
Ad ultimo, il processo di cheratinizzazione completo di norma in quanto si conclude?

Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
il meato è una zona diversa dal glande: utile la visita venereologica per chiarire questa situazione.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Una volta escluse problematiche di tipo patologico, solo il tempo, che va da alcuni mesi ad un anno, può lentamente riportare ad una diminuzione e poi alla scomparsa, della sensibilizzazione della parte in causa.Nel corso della visita Venereologica, ripeto se escluse patologie, le potranno anche essere prescritte creme che leniscano il fastidio provocato dalla sensibilizzazione.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena