Utente 366XXX
Buongiorno, sono di Napoli, Vi sottopongo questo consulto per mia madre di 90 anni (75 kg) che in genere verso l'estate aveva un prurito e sotto il seno e nell'inguine si spaccava la pelle e lei lo curava con successo con il canesten. Quest'anno però mia madre 7 mesi fa inizia a sentire un prurito che non la lascia mai, non la fa dormire bene tanto che in agosto e settembre non dormiva per giorni interi. Mia madre si grattava sulla pelle sana e quasi senza ferite usciva il sangue. La cosa è continuata sempre di più passando da un dermatologo all'altro i quali affermando che era un'allergia in corso non facevano altro che prescrivere, cortisone (flubason, deflan, etc) e antistaminici (ayrinal, pafinur, etc.) senza nulla risolvere alla fine mi sono rivolto ad un dermatologo del cardarelli che dapprima con lavaggi con TAD, creme e antistaminici pìù forti ha certo decrementato il prurito e le macchie rosse ma di fatto non ha debellato niente tanto che mia madre ha dovuto assumere per dormire sia il prazene sia il pineal gocce.Ad inizio ottobre addirittura mamma che è stata sempre lucida mentalmente ha subito delle TIA in cui non ricordava esattamente per niente quello che accadeva ovvero:perdita di coscienza ad occhi aperti, labbro rosso forte, piccolo tiraggio del labbro dalla parte destra e salivazione in quanto si fermava con la bocca aperta. Questo sempre quando era in poltrona. Dopo pochi minuti si ristabiliva tutto e le TAC AL CERVELLO COME IL TSA NON HANNO RILEVATO NIENTE. Questa situazione è tutt'ora incorso e quello che sta facendo impazzire mamma è il prurito. Da 15 giorni mamma è allettata in quanto in seguito ad una febbre forte non si riesce ad alzare anche vista la debolezza e la cura prima di tachipirina e poi antibiotica. Ora prende il Plaunac per la pressione (che ha sostituito lo zestril che mamma ha sempre preso) l'atarax come antistaminico e tre pomate mattina e sera : ICTYANE, ELOCON E EURAX. Quest'ultimo lo prende da quando io e mia moglie che siamo le persone più vicine a mia madre abbiamo subito del prurito soprattutto io dopo una notte vicino a mia madre dove ho messo sulle spalle un suo scialle. Il dermatologo pur attestando che non era scabbia ha pensato visti i punti del prurito come punture d'insetto ha curato lei con l'eurax e a noi con il scabiacid e il kestine. Anche se un poco l'eritema di mia madre è regredita, il prurito non regredisce nonostante che le analisi abbiano riscontrato solo una creatinina a 2 e eosinofili a 15.7.A mia madre verso la sera aumenta sporadicamente la febbre da 15/20 gg e quando si gratta escono dei punti rossi ma senza rompersi. In faccia certi giorni sembra avere una rosacea che parte dalla testa e dai lati della faccia lasciando di colore normale naso, bocca e mente. Spero mi possiate dire qualcosa d'aiuto. Solo una cosa da quando mia madre è allettata ed è sotto copertura antibiotica.Quando si siede sente girare la testa e non riesce più ad alzarsi sulle sue gambe per la debolezza.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

avete fatto il nuovo controllo dermatologico nel frattempo?

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it