Utente 130XXX
Gentile dottore
Le scrivo perché da tempo vorrei acquistare una lampada da utilizzare per catalizzare gel semipermanenti per manicure e vorrei un consiglio da un esperto.
Mi è sempre piaciuto usare smalti per unghie ma sapevo che i solventi utilizzati al loro interno non fossero proprio un toccasana.
Da quando poi sono arrivate in Italia le ricostruzioni in gel e gli smalti semipermanenti sono stata tentata; quello che mi fermava era l’esposizione della pelle ai raggi UV.
Ho letto che adesso sono disponibili lampade a led che lavorano con lunghezze d’onda superiori rispetto a quelle alogene.
Queste lampade lavorano dai 400 ai 410 nm….proprio al limite tra UV e luce visibile

Volevo quindi chiedere cosa “fa più male”:
- mettere una volta A SETTIMANA lo smalto classico e rimuoverlo con acetone
- mettere una/due volte AL MESE uno smalto semipermanente (che comunque avrà sostanze non benefiche al suo interno) asciugato con queste lampade e rimosso meccanicamente

grazie del tempo dedicatomi

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima,
L'esposizione della pelle raggi UV è sempre dannosa: ovviamente questi macchinari e mettono una bassissima frequenza e quindi i danni cagionati a medio-lungo termine dovrebbero essere assolutamente limitati.
Da dermatologi ovviamente dobbiamo addurre queste possibilità.
Gli smalti non permanenti invece possono contenere acrilati e metacrilati i quali potenzialmente potrebbero arrecare dermatiti allergiche da contatto. Queste sono le valutazioni dermatologiche specialistiche che possono essere addotte in tale richiesta.
Cari saluti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 130XXX

gentile dottore,
grazie per la veloce risposta.

dal suo consulto deduco quindi che se trovo smalti classici senza acrilati e metacrilati faccio la scelta migliore?

le lampade led in luce visibile hanno quindi qualche UV lo stesso ed è meglio evitarle?

grazie ancora e con l'occasione le auguro buon anno nuovo!

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
In linea teorica, si, sebbene non conosca il grado di intensità delle lampade estetiche da lei addotte.
Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it