Utente 402XXX
Buongiorno,

da qualche mese ho cominciato ad avere dei problemi che ho rilevato nella masturbazione. Solitamente, nell’atto, non scopro mai il glande, che resta quindi racchiuso nel prepuzio. Al termine dell’atto, sulla pelle che copre il glande si formano delle piccole lacerazioni, dei taglietti, e la pelle sembra come fosse secca, poco elastica. Succede meno con un rapporto sessuale, forse proprio perché tale parte di pelle è completamente ritratta e il glande quindi scoperto, ma qualche lieve taglietto è capitato anche in tal caso. Non ci ho dato molto peso ed ora, dopo un po’ di mesi, noto anche che coprire e scoprire il glande è difficoltoso quando in erezione, come se la pelle si fosse un po’ ristretta.

In concomitanza con questo problema, non so se possa centrare qualcosa, ma nella pelle che circostanzia l’ano, ho spesso prurito e rossore, soprattutto nella parte che va verso il coccige.

Grazie anticipatamente,

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Suggerisco gentile utente, la visita venereologica per escludere fra diverse condizoni anche un lichen scleroatrofico di neo insorgenza; ovviamente parliamo in termini non vincolanti da qui.

per info di approfondimento www.lichenscleroatrofico.it

Cari saluti

Dr Laino
www.latuapelle.it



Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it