Utente 630XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni e da qualche anno ho un problema alla pelle del viso.
Da quando ho iniziato a radermi usando la lametta, ho notato che il giorno successivo alla rasatura in corrispondenza del collo e del mento mi spuntano alcune bollicine molto fastidiose che spesso mi causano anche prurito e fastidio.
Durante la rasatura uso tutti gli accorgimenti possibili ed immaginabili, come usare rasoi a più lame che prevengono il rischio di irritazioni, uso schiuma da barba per pelli sensibili lasciandola agire per qualche minuto dopo averla messa ed evito perfino di radermi contropelo..
L'indomani mattina però non mancano mai quelle dolorose e fastidiose bollicine.
Guardandole bene vedo che al loro interno c'è il pelo che, non riuscendo ad uscire, resta sotto la pelle causando la formazione della bollicina...
Da un po di tempo uso una pomata a base di Gentamicina e Betamesone, cospargendola sulle parti interessate, ma anche dopo 2 o 3 applicazioni, il giorno dopo ci sono (anche se in numero inferiore) quelle fastidiose bollicine in corrispondenza di collo e mento.
Vorrei evitare di usare questa pomata ogni qualvolta mi faccio la barba, poichè è a base di cortisone ed è risaputo che bisogna non esagerare nell'uso di questi medicinali. Mi chiedevo quindi se lei mi potesse fornire una soluzione definitiva così da non avere di questi problemi e potermi radere senza nessun tipo di conseguenza così come fanno le persone normali......
Inoltre vorrei chiederle una seconda cosa: in passato ho sofferto di acne. Non in forma pesante, però ho dovuto ricorrere ad alcuni farmaci per ovviare al problema. Al giorno d'oggi diciamo che il problema è stato quasi completamente risolto, se non fosse per un bel pò di punti neri sottocutanei e qualche "buco" lasciato dai brufoli che vi erano in passato..Come potrei risolvere anche questi due problemi?
Grazie in anticipo.
Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

abbandoni le terapie topiche steroidee che peggioreranno il quadro e si rechi dal dermatologo per verificare che la sua situazione sia connessa ad una follicolite o ad un'acne tardiva.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it