Utente 422XXX
Buongiorno ,Chiedo la vostra consulenze per un problema che mi sta letteralmente "mettendo in crisi" .Premetto che da molti anni avevo una riga centrale dei capelli un pò più larga del normale ma nel corso degli anni il problema non si è mai accentuato ,6 anni fa ho avuto la prima e unica gravidanza con allattamento prolungato che non ha comunque modificato la mia situazione.Da marzo dell'anno scorso mi sono invece accorta che la riga centrale si stava estendendo sempre di +, e così mi sono rivolta ad un affermato specialista che mi ha riscontrato aga(ha usato una specie di telecamera) e mi ha somministrato degli integratori e delle lozioni senza minoxidil,nel corso dei mesi la situazione non è affatto migliorata ,anzi ho notato un peggioramento.Così a novembre sono ritornata dallo stesso medico che "spiazzandomi" diceva dopo una visita di 2 minuti non di più e senza usare la telecamera che aveva visto dei miglioramenti che a breve si sarebbero resi evidenti .Tenete conto che , subito dopo la visita decisi di sistemare i capelli e la mia parrucchiera che non mi vedeva da alcuni mesi mi ha chiese cosa mi stava succedendo e perchè stavo perdendo i capelli.A febbraio di questo anno vedendo che le cose, veramente non miglioravano,decisi di rivolgermi ad un altro medico questa volta di Milano ,la mia città, e dopo una visita più accurata come anamnesi e usando una specie di lenti di ingrandimento mi confermò la diagnosi del collega suffragata anche da un tricogramma .A questo punto decise di prescrivermi minoxidil galenico al 5% con integrazioni di ormoni vari,pillola klaira e integrazione di ferro (ferritina a10 mentre gli altri valori del ferro sono abbondantemente sopra il livello minimo) Non vedendo ancora miglioramenti ,ma nemmeno caduta indotta ,mentre la situazione è sempre peggio ,a luglio decido di rivolgermi al prodotto industriale .Oggi dopo 2 mesi di prodotto industriale sto sviluppando una diffusa ipertricosi al volto ,avverto delle extrasistole (diagnosi del pronto soccorso) ma capelli sempre peggio anche in questo caso nessuna caduta indotta.Ora mi chiedo se senza perdita evidenti di capelli come si può peggiorare da marzo a luglio ,per me il mio problema è che i capelli NON mi crescono NON vedo capelli in crescita .Non ho familiarità di aga ..mio padre di 80 anni sul frontale è messo meglio di me ,esami ormonali perfetti ,nessun problema sulla cute ,l'autodiagnosi sito del sitri dice "effluvio" in quanto perdo solo capelli lunghi (ma NON molti) Mi chiedo è se fossi affetta da qualche forma subdola di alopecia ?? Come si possono escludere queste patologie ?? Forse ricorrendo ad una biopsia ?? A Milano non mi sembra nemmeno che la facciano ed io vorrei una diagnosi certa non in sedicenti centri tricologici ?? Cosa mi consigliate ??Sto perdendo la mia autostima ..mi sembra che tutti mi guardino ( e sono certa che i colleghi e gli amici lo stiano sicuramente facendo) !! Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, le diagnosi tricologiche si effettuano sempre dal dermatologo, il quale è in grado di escludere tra le varie forme di patologie che possono affliggere il cuoio capelluto.

Da Alopecia androgenetica fino ad alopecia areata incognita tante sono le strade possibili leggendo il suo quadro, ma leggo ulteriormente che lei si è già rivolta a due miei colleghi i quali hanno escluso tali ulteriori ipotesi. Non resta che decidere se affidarsi o meno agli specialisti dermatologi i quali sono gli unici in grado di porre questi postulati diagnostici.

Cari saluti
Dr Laino
www.latuapelle.it
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio per il suo tempo Dott. Laino ,ma,mi scusi non mi è chiaro cosa intende con : Non resta che decidere se affidarsi o meno agli specialisti dermatologi .
Forse non ho capito il suo pensiero e quindi me ne scuso ,ma mi consiglia di rivolgermi a specialisti di altro tipo ?? I dermatologi che mi hanno visitato sono considerati degli esperti in ambito tricologico ,ma temo di avere una patologia con sintomi sovrapponibili ad una aga ,ma che aga non è .
Per questo considerando l'inefficacia dei trattamenti vorrei capire se esistono esami anche invasivi che possono confermare o escludere determinate patologie ed eventualmente come accedere agli stessi.
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

il senso del mio discorso verte proprio in quello: essendosi lei affidata a miei esperti colleghi, ha fiducia nel loro operato? Io le consiglierei di si, facendosi quindi controllare da loro per gli ulteriori sviluppi.

cari saluti ancora
Dr Laino
www.latuapelle.it
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio per il suggerimento ,ma penso di orientarmi verso il Sant'Orsola di Bologna con i tempi del SSN in modo da valutare l'efficacia del minoxidil industriale che assumo da luglio.