Utente 416XXX
Gentili dottori, sono qui per chiedervi un consulto.
Il 6 aprile mi è stata diagnosticata da un urologo una balanopostite da candida, curata per 8 giorni con Canesten crema. Inizialmente sembrava che la situazione fosse rientrata, tuttavia dopo qualche giorno la candida si è ripresentata. Ho così assunto Riflax cpr 200 mg (2 compresse, a distanza di una settimana, sotto indicazione del curante).
La candida era passata, ma permaneva uno stato di secchezza del prepuzio o del glande. Pertanto a giugno ho effettuato una visita dermatologica-venerologica.
Lo specialista mi ha prescritto Physiogel AI crema (più igiene intima con Saugella uomo). Tuttavia, nonostante l'applicazione di questa crema per quasi 20 giorni, tutt'ora il glande risulta essere arrossato e "appiccicoso".
Sinceramente non so più cosa fare, e sono parecchio demoralizzato... non posso andare avanti a fare visite su visite senza giungere a nessuna conclusione.
Cosa può essere? Dovrei preoccuparmi?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, iniziamo col dire che è lo specialista dermatologo venereologo quello di riferimento per diagnosticare e curare una balanopostite di qualsiasi natura.
Ovviamente il suo Stato deve essere ben compreso e approfondito con selettività:
dubito che la candida sia ancora l'attrice principale di questa situazione, pertanto la invito a determinarsi con lo specialista che le ho indicato, al fine di approfondire molto bene la questione; nel frattempo eviti terapie fai-da-te e utilizzi rapporti protetti sempre.

Legga queste mie indicazioni

https://www.medicitalia.it/news/dermatologia-e-venereologia/4706-balanopostite-ecco-linee-guida-europee.html

Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it