Utente 486XXX
Buongiorno, due giorni fa ho salvato dei cuccioli abbandonati toccandoli imprudentemente con le mani nude. Soltanto successivamente mi è stato detto che avevano addosso numerose zecche. Mi sono controllata e non ho trovato alcuna zecca su di me. Oggi mi è spuntata una piccola chiazza rossa vicino l'ascella. Posso essere a rischio? Devo preoccuparmi? Dovrei fare dei controlli? La ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Piero Recchia

24% attività
4% attualità
0% socialità
TRENTO (TN)
CLES (TN)
ROVERETO (TN)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
E' sempre bene fare un controllo dermatologico perche' potrebbe trattarsi della sindrome di Lyme, cioe' una infezione causata dal batterio Borrellia che viene inoculato dalle zecche. Se cosi' fosse non si preoccupi perche' basta un ciclo di antibiotico per risolvere il problema (es. doxiciclina 2 cpr. al giorno per 14 giorni oppure amoxicillina clavulanato). Piuttosto faccia attenzione a non toccare con le mani nude cani randagi o abbandonati perche' sono portatori di molte zecche, alcune delle quali anche pericolose specie nella sua regione e che possono causare la febbre bottonosa mediterranea, causata da un batterio piuttosto pericoloso chiamato Rickettsia Conori. Quindi amici sì dei cani, ma molta prudenza mi raccomando!
Dr. Giovanni Piero Recchia

[#2] dopo  
Utente 486XXX

La ringrazio per la risposta.
Nel caso in cui trattasse di sindrome di Lyme la macchia non dovrebbe essere circondata da un cerchio rosso? Nel mio caso è soltanto un piccola macchietta simile a una dermatite seborroica (della quale soffro nel cuoio capelluto).

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Piero Recchia

24% attività
4% attualità
0% socialità
TRENTO (TN)
CLES (TN)
ROVERETO (TN)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
certo, se fosse il Lyme dovrebbe esserci un alone rosso che si allarga a macchia d'olio (difatti si chiama anche eritema cronico migrante). Pertanto se e' solo una macchietta piccola senza l'alone non si allarmi. Ovviamente non disponendo di ulteriori elementi obiettivi non e' possibile una diagnosi "a distanza", ma certamente da quanto dice e' probabile non sia il Lyme. Volevo solo porre l'attenzione sul problema zecche, perche' e' molto importante e talora viene trascurato anche da molti professionisti della salute.
Dr. Giovanni Piero Recchia