Utente 309XXX
Buon pomeriggio, a dicembre ho effettuato una visita dermatologica durante la quale mi è stata diagnosticata un'acne giovanile ormonosensibile del volto e delle spalle. A novembre, dopo un periodo di pausa, ho ricominciato la pillola anticoncezionale Novadien, in quanto soffro della sindrome dell'ovaio policistico. La dermatologa mi aveva detto che, affinché la pillola facesse effetto sui brufoli, sarebbero stati necessari sei mesi a causa delle interruzioni nella sua assunzione; ora sono passati sei mesi, la situazione è nettamente migliorata rispetto all'inizio, ma ancora ho dei brufoletti sul viso (sulla schiena il problema è sparito). Oltre a ciò mi aveva prescritto una cura che prevedeva: Duac gel la sera e crema Acne Gram la mattina, mentre io attualmente (da 4 mesi ormai) uso Eritromicina IDI 3% gel la mattina e Benzac 10% la sera (cura datami da un dermatologo qualche mese prima). Sono molto in difficoltà ad iniziare la cura con Duac gel perché la dottoressa mi ha detto che mi avrebbe fatto venire uno sfogo e mi avrebbe fatto uscire tutti i brufoli, per poi "eliminarli" per sempre, tuttavia io fatico molto ad accettare la mia acne ed anche per un singolo brufolo spesso non esco di casa, psicologicamente non credo potrei affrontare lo sfogo. Se continuo con eritromicina e perossido di benzoile, incorro in problemi di resistenza agli antibiotici? Mi consigliate di provare la nuova cura o di cambiare ed effettuare un altro consulto dermatologico? Gli sfoghi sono frequenti con la crema Duac e in media quanto potrebbero durare?
Purtroppo l'insicurezza che ho nei confronti della cura mina molto alla mia serenità, sono terrorizzata dal fatto che mi spunti un brufolo, ora non sto uscendo di casa da due settimane.
Ringrazio cordialmente, cordiali saluti e buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Purtroppo non riesco a darle un consiglio sulle scelte terapeutiche perché sono strettamente collegate alla forma clinica ed alla reale obiettività cutanea ,che non ho visto.
Comunque posso rassicurarla sul fatto che non vi saranno certamente problemi particolari con la nuova cura ,che non è poi così epocalmente differente dalla prima!
Il consiglio è di fidarsi di un solo specialista ,creare con lui o lei un rapporto fiduciario e seguire la terapia completamente.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 309XXX

Per quanto riguarda invece i problemi di resistenza all'antibiotico? Perché ultimamente non sto più applicando perossido di benzoile, dato che, ogni volta che lo metto, mi appaiono "brufoli" rossissimi e grossi sotto agli occhi, che però mi sembrano essere solo infiammazioni, dato che passano in una notte senza applicare nulla. Potrebbe essere una reazione alla crema (che però non applico mai in quella zona)? E non metterla quali danni potrebbe portare?
La ringrazio sentitamente per la sua gentile risposta e le sue rassicurazioni.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 309XXX

Buongiorno dottor Griselli, le chiedo scusa se la disturbo nuovamente. Ho fissato un appuntamento con la mia dermatologa, che sarà però disponibile solo alla fine di maggio, nel frattempo per email mi ha consigliato di cambiare cura (Duac non va messo in estate ha detto) con: Zindaclin la sera e crema EFFACLAR DUO SPF 30 la mattina; cosa ne pensa? Inoltre, se prendessi Effaclar Duo (+) normale, cambierebbe qualcosa? perché sul sito sembra che quella con SPF manchi di altri principi attivi presenti invece in quella normale. Secondo lei l'inizio di questa nuova cura potrebbe farmi venire sfoghi? Inoltre, una settimana fa avevo un puntino bianco (non infiammato) sullo zigomo, ho tentato di spremerlo per toglierlo, non è uscito niente ed ora dopo una settimana è ancora gonfio e rosso, sto mettendo eritromicina idi 3% tre volte al giorno, la dermatologa mi ha detto di mettere Zindaclin solo su quel punto 3 volte al giorno, ma hanno effetto antagonista come faccio passare dall'uno all'altro? Questo brufolo passerà anche se il sebo/pus non è uscito tramite spremitura? La ringrazio sentitamente

[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent .le pz
Purtroppo sono domande specifiche sul suo specifico tipo di cura ,che consegue alla visita con esame obiettivo effettuato dal suo dermatologo.
Ho difficoltà a dirle qualcosa di più utile che rassicurazioni generiche e penso che la cosa più importante sia seguire lo schema terapeutico che il collega avrà voluto impostare senza pensare a preoccupazioni anticipatore.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#5] dopo  
Utente 309XXX

La ringrazio e le chiedo scusa per la mia insistenza. Ho un'ultima domanda, fondamentale per me: i comedoni chiusi vanno spremuti o no? Io di solito li buco con un ago e poi spremo, a volte è molto efficace, altre volte no e causo una grande infiammazione. Se avessi una risposta le sarei molto grata; ad esempio lunedì scorso mi è comparso un brufolo sul mento, con due puntini bianchi, ho tentato di spremerli e qualcosa è uscito; ma ho fatto un bel danno e per giorni ho avuto la crosticina. Solo oggi è caduta, e sotto vi è ancora rossore, un pò di gonfiore e due puntini bianchi, sotto la pelle neoformata. Devo bucarli con l'ago o evitare? Applicando Zindaclin tre volte al giorno passeranno da soli? Si riassorbono? Non so mai come approcciarmi e continuo a generare danni. La mia dermatologa non mi dà informazioni in merito. Grazie infinite e cordiali saluti.