Utente 163XXX
Salve, vi scrivo in quanto avrei necessità di un parere su una terapia.
Da qualche anno a questa parte ho notato una graduale perdita di capelli, ma da ignorante qual'ero in materia ho pensato non si potesse far nulla e lasciai perdere.
Essendo uno studente di medicina abbiamo da poco affrontato il corso di dermatologia e li mi sono ricreduto quando ci hanno parlato dell'alopecia androgenica. infatti in famiglia ci sono altri casi.
Decisi cosi, circa un mese fa, di effettuare una visita dermatologica presso la Clinica universitaria.
La dottoressa mi confermò alopecia androgenica, e come terapia mi prescrisse Carexidil 5%, 1 ml la mattina e 1 ml la sera, in più visita di controllo a distanza di 6 mesi.
Ho effettuato il primo mese di trattamento con il Carexidil, notando gia dopo qualche settimana una perdita di capelli (suppongo la caduta indotta) ma per il secondo mese, iniziato 2-3 giorni fa, ho deciso di provare un altro equivalente, il "minoxidil Biorga" per la notevole differenza di prezzo (40€ carexidil, 29€ il Biorga).
Nonostante sia equivalente ho notato alcune differenze;
il Biorga ha un forte odore di componente alcolica a differenza del Carexidil, inoltre il Carexidil risultava più untuoso e sembrava aderire maggiormente allo scalpo, a differenza del Biorga che sembra evaporare immediatamente, non rimane quello strato oleoso che invece rimaneva nel Carexiidl e quindi non capisco se viene comunque assorbito in egual modo.
Volevo pertanto chiedervi se i due prodotti siano perfettamente funzionanti entrambi e se quindi potrei proseguire con l'equivalente.
Grazie mille.
Saluti e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente pur non potendo effettuare valutazioni specifiche su singoli prodotti, posso dire che con molta probabilità non tuo sita è legata alla presenza di glicole propilenico che probabilmente in uno dei due prodotti è assai ridotta. Sì ragguagli con il suo specialista dermatologo per ulteriori informazioni.
Ricordo che la visita tricologico ed i controlli tricologici devono essere sempre effettuati: il fai da te è sempre assolutamente sconsigliabile anche in corso di calvizie o alopecia androgenetica.
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 163XXX

Mai mi permetterei di fare il "fai da te" infatti ho effettuato la visita presso la clinica dermatologica più rinomata nella mia Città universitaria, e ho gia prenotato la visita di controllo a distanza di 6 mesi cosi come mi è stato consigliato.
Per quanto riguarda la terapia ho provato a contattare telefonicamente la clinica ma non sono riuscito a mettermi in contatto, ma in teoria essendo un farmaco equivalente dovrebbe per legge essere identico, infatti tutte le concentrazioni risultano le medesime, per tale motivo ho deciso di optare per quello, per un unica questione economica e non di certo perchè volessi fare di testa mia.
Il mio unico dubbio era per quelle piccole differenze che ho notato e per sapere per l'appunto da esperti in materia con esperienze alle spalle, se il farmaco da me indicato va ugualmente bene alla continuazione della terapia.
Attualmente mi trovo fuori Città, ma appena torno mi recherò naturalmente in clinica per chiedere personalmente. Nel frattempo ho scritto qui per cominciare a farmi un idea.

[#3] dopo  
Utente 163XXX

per un suo parere professionale la terapia non dovrebbe subire peggioramenti con il passaggio a questo prodotto, che ricordo essere equivalente?