Utente 372XXX
salve gentilissimi dottori!sono un ragazzo di 23 anni che da sempre soffre di forfora.il cuoio capelluto non presenta visibili irritazioni ne' tantomeno soffro di prurito.e' possibile solo vedere delle squamette attaccate al cuoio capelluto. la forfora cade solo se strofino i capelli con le mani.di ke tipo do forfora si tratta?? ho inoltre notato che negli ultimi tempi dopo il lavaggio perdo piu' capelli del solito...mi e' sempre stato detto da piu' parti che ho cosi tanti capelli da poterli vendere e l'idea di perderli mi terrorizza...in famiglia nessuno soffre di calvizie... la mia forfora puo' determinare la perdita di capelli? tengo a precisare che diradamenti ancora non se ne vedono...

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
dire "ho la forfora " risulta generico, giacchè una dequamazione furfuracea riconosce sempre delle cause sottostanti (es.dermatite seborroica o altro).
Visto che il benessere del cuoio capelluto può influire in vari modi sulla "chioma", anche se ovviamente vi sono ben altri fattori alla base della cosiddetta "calvizie comune", la inviterei a effettuare una visita dal suo dermatologo per diagnosi e cura.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 372XXX

grazie per la sua preziosa risposta dottore!mi scusi se la disturbo ancora..volevo chiederle se la forfora grassa e' NECESSARIAMENTE associata a dermatite seborroica e da cosa si caratterizza generalmente?grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
le affezioni infiammatorie del cuoio capelluto prevedono ovviamente una associazione di prurito , eritema e desquamazione .
Quest'ultima può essere furfuracea (da cui il termine forfora , o lamellare , a seconda della grandezza delle squame.
La classica , ma non unica, pitiriasi grassosa, diffusa, è la c.d. dermatite seborroica dell'adulto.
Ma differenti entità nosologiche entrano in D.D., altre si sovrappongono (pseudotigna amiantacea,pitiriasi, sebopsoriasi, micosi, etc)
Deve rivolgersi allo specialista per spostare il discorso dal generale al (suo) particolare.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
LA forfora, difatti, è solo un segno cutaneo, associabile a molte patologie dermatologiche spesso tutte differenti fra loro.

un "aumento della caduta di capelli" associato, deve sicuramente indurre il paziente nella produzione della visita con l'esperto (che è e rimane il demratologo) per poter meglio valutare e diagnosticare un problema - impossibile da incasellare telematicamente per ovvi motivi.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it