Utente 324XXX
Gentili Dottori,
da un mese frequento un uomo con il quale ho avuto rapporti protetti.
Da alcuni giorni lui accusa perdite giallastre, dolore durante la minzione. Siccome le cause potrebbero essere di natura venereea vorrei sapere se secondo Voi sarebbe il caso di effettuare qualche test per escludere un eventuale contaggio (anche se i rapporti sono sempre stati protetti) e quali sono i test da fare.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

una perdita giallastra dal meato uretrale nell'uomo deve essere immediatemante condotta allo specialsita venereologo per l'alta probabilità di infezione sessualmente trasmissibile.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

una perdita giallastra dal meato uretrale nell'uomo deve essere immediatemante condotta allo specialsita venereologo per l'alta probabilità di infezione sessualmente trasmissibile.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 324XXX

questo per quanto riguarda l'uomo, ma la partner dovrebbe anche effettuare dei controlli anche se ha avuto rapporti protetti? Grazie