Utente 146XXX
Cordialmente,
dopo l'emocromo di routine eseguito nel mese di Novembre 2009 si è riscontrato un valore di ematocrito pari a 54.7% su una scala massima di 52. Tutti gli altri valori risultavano nella norma. Di iniziativa propria ne eseguivo due ulteriori a distanza di 10 gg ciascuno riportando i valori rispettivamente di 48% e 52.7%, sempre su una scala massima di 52.
Il medico di base consigliò di approfondire con un consulto ematologico. Riporto in seguito gli esami indicati ed effettuati nel periodo Dicembre-Gennaio ed il successivo emocromo di controllo:



MUTAZIONE JAK2
Sospetto diagnostico: POLICITEMIA VERA
La ricerca della mutazione v617F del Gene JAK2 ha dato esito negativo.



Analisi di Spirometria:
Lieve deficit ventilatorio di tipo ostruttivo, (ex fumatore di anni 70)



Determinazione del volume eritrocitario, (volemia del sangue):

volume eritrocitario: 3.111 ml 34 ml/kg
vn:1700-2100 vn:25-35

massa sanguigna: 5555 ml 61 ml/kg
vn=3800-5200 vn:55-75

volume plasmatico: 2444 ml 27 ml/kg
vn=2100-3100 vn:30/40



Emocromo di controllo: valori fuori norma

*ematocrito: 52.7 riferimento [38-52]
*emoglobina: 18.5 riferimento [13-17.2]
*mcv: 97.4 riferimento [80-97]
*mch:34.2 riferimento [27-33]



Dopo la lettura dei risultati prima indicati, il medico ematologo ha ritenuto opportuna una seduta di salasso, effettuata il giorno 2 Febbraio 2010, per poi effettuarne una successiva il giorno 11 seguita da un ulteriore emocromo di controllo. Stando al parere dello specialista, non molto prodigo di delucidazioni, non è da escludere che i valori di ematocrito possano stabilizzarsi su valori normali a seguito della seconda seduta di salasso, senza richiedere un trattamento continuo. Come è possibile? Cosa può scatenare un ematocrito elevato quando cause come la policitemia vera sono state escluse?
Come mai due emocromi distanti 10 gg l'uno dall'altro hanno dato valori di ematocrito così diversi? Esistono delle "buone abitudini" che concorrano nella stabilizzazione dell'ematocrito?

Grazie e Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Un ematocrito alto può essere causato da vari fattori, per esempio soggetti fumatori, che bevono poco, che praticano attività sportiva oppure affetti da patologie quali la policitemia. Nel suo caso cerchi anche di bere molto, non fumare, se fuma. Però una domanda: il discorso policitemia il suo ematologo, anche in base alla visita medica fatta, lo ha escluso o nò ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Sono ex fumatore da circa 10 anni. Il risultato della mutazione JAK2 V617F ha dato esito negativo, quindi immagino che la policitemia vera sia stata esclusa a priori dato che dallo specialista non è stata menzionata. Potrebbe sussistere un caso di policemia vera anche senza mutazione jak2?

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La mutazione JAK2 è solitamente presente in circa il 90 % di pazienti affetti da policitemia vera e non è mai stata rilevata in soggetti sani; c'è anche da dire che la sua massa sanguigna rientra sostanzialmente nella norma, quindi concordo con quanto le ha detto il suo ematologo. A questo punto faccia controlli periodici e cerchi di bere molto
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 146XXX

Perdoni ancora qualche perplessità, in assenza di policemia vera e dato il valore dell'ematocrito fluttuante, quali sono le cause da prendere allora in considerazione? All'età di anni 70 svolgo regolarmente un minimo di attività fisica ogni mattina, camminando molto anche per ore evitando di prendere la macchina. Seguo una alimentazione povera di grassi e limito il consumo di carni al solo pollame e carni bianche in generale, saziandomi quando possibile di verdure o equivalenti. concedendomi qualche bicchiere di vino tipicamente la sera; insomma, tento di rimanere in forma per quanto in mia possibilità. Può uno stile di vita di questo tipo concorrere nell'innalzamento dell'ematocrito? Confesso di non bere molta acqua, mi rimane difficile soprattutto nel periodo invernale. Si potrebbe trattare di un caso di ematocrito elevato "naturale"?

[#5] dopo  
Utente 146XXX

Scusi ancora, dalla visione delle analisi pregresse, anche di qualche anno ho sempre riscontrato dei valori lievemente superiori dell'MCV e MCH. Questa situazione si ripete praticamente da diversi anni. Potrebbe trattarsi di un fattore congenito? Attualmente faccio uso di farmcaci quali:
ratacand, 1 cp 32mg al giorno, potrebbero concorre nell'innalzamento dell'ematocrito.

[#6]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I valori di cui parla non devono preoccupare; potrebbe anche essere una situazione costituzionale; il suo stile di vita và bene, l'unica cosa , cerchi di bere molto di più.
Un saluto

A. Baraldi