Utente 160XXX
Bungiorno, mio marito è da circa un anno che ha una tonsilla molto gonfia.
Ha fatto vari esami del sangue nei quali è emerso il titolo molto alto e la ferritina.
Dopo un ciclo di punture di rocefin, senza risultati, siamo andati da un pediatra, il quale ha consigliati 5 mesi di azitromicin tre giorni al mese e uno stimolante delle difese immunitarie.
Le ultime analisi dicono che ci sono tre valori più alti ferro 189 titolo aso 355 ( nei mesi è migliorato era più di 900) ferritina 481. Cosa mi consigliate?
ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma suo marito quanti anni ha ? Lo porta dal pediatra ? Va bene che per voi donne noi uomini siamo sempre un po' bambini , però...
A parte la battuta scherzosa, il TAS indica il titolo anticorpale nei confronti di streptococco beta emolitico ma può comunque , anche dopo eradicazione di questo con trattamento antibiotico, rimanere un po' alto pr lungo tempo. Anche la ferritina può aumentare nelle infezioni infiammazioni. Sicuramente sarà stato fatto un tampone faringeo , che esiti ha dato ? E' evidente che se la tonsilla permane gonfia c'è un'infiammazione infezione, quindi dovrà essere l'otorino a valutare se, nonostante le terapie, sia da prendere in considerazione di toglierla. Ci faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Il pediatra in questione è specializzato in malattie dell'apparato respiratorio e comunque anche lui dice che mio marito ha dei valori molto simili ad un bambino, nonostante i suoi 31 anni.
Il tampone è stato fatto con esito streptococcus gruppo G.
Nonostante le cure continua sentire sempre un forte bruciore.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' uno streptococco di gruppo G ( beta emolitico ). E' stato ripetuto dopo congruo periodo dall'assunzione dell'antibiotico, il tampone ? Il miglioramento del titolo c'è stato ma comunque, come già detto, il titolo può permanere alto anche per tempi lunghi ma questo non significa che non abbia fatto effetto la terapia. Piuttosto se la tonsilla, dopo un anno, permane gonfia è opportuna una valutazione di un otorino per vedere se opportuno toglierla o nò.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 160XXX

Il tampone è stato ripetuto dopo 4 mesi ed è risultato negativo e un leggero sgonfiamento della tonsilla, però permane bruciore. Con l'asportazione della tonsilla il problema viene risolto o il bruciore e fastidio rimane?

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Fermo restando che la terapia ha fatto effetto, c'è da valutare questa tonsilla, se , si può presumere che ,con il tempo, ritornerà alla normalità o nò , in base proprio ad una valutazione diretta; la sintomatologia mi sembra proprio in relazione a questa tonsilla, ecco perchè è opportuna una valutazone diretta o del pediatra che sta curando suo marito o di un otorino
Un saluto

A. Baraldi