Utente 146XXX
Salve Dott. ho fatto gli analisi del seangue le quali indicano un valore di emoglobina basso pari a 13,2 cosa vuol dire e cosa occore fare, le indico inoltre gli altrivalori riscontrati:
leucociti 6,50
eritrociti 5,08
emoglobina 13,2
ematocrito 41,0
MCV 80,71
MCH 25,98
MCHC 32,20
piastrine 55,0
granulociti neutrofili 55,0
granulociti eosinofili 2,0
linfociti 35,3
monociti 7,7
sideremia 100
Grazie del consulto

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E'un'emoglobina lievemnete più bassa, bisogerebbe anchev fare gli esami del ferro, ferritina e transferrina; volevo anche sapere se lei è un soggetto microcitemico
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Per quanto mi rigurada ho 39 anni e non ho mai avuto alcun problema del genere, ho fatto semplicemente un esame del sangue per un normale controllo, inoltre nemmeno i mie genitori hanno mai avuto problemi in tal senso, quindi per rispondere alla sua domanda, se sono un microcitemico, per quello che io sappia, le rispondo negativamente.
Seguirò il suo consiglio in merito agli esami da ripetere dopodichè le farò sapere.
Inoltre volevo chiedere se tutto questo può essere collegato una lieve glossite ed in tal cosa posso fare?
Grazie ancora una volta della sua disponibilità e le porgo distinti saluti.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non , non lo vedo colegato ad una glossite
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 146XXX

Mi scusi se la disturbo nuovamente ma volevo riferire che assumo come unico farmaco Lansoprazolo da 30 mg, poichè soffro di esofagite da reflusso, proprio stasera leggendo gli effetti indesiderati ho letto che in merito all'assunzione dello stesso sono stati segnalati anche casi di anemia, leucopenia, ecc, potrebbe essere questa la causa?
A questo punto cosa mi consiglia, anche in cosiderazione di un eventuale ripetizione degli esami ematici?
Grazie.

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, non penso proprio che la lieve variazione possa essere stata causata dal farmaco in questione. IO farei soltanto una cosa e cioè ripetere gli esami tra qualche tempo aggiungendo anche ferritina, sideremia, transferrina e la ricerca delle frazioni emoglobiniche per vedere se peresente microcitemia o nò
Un saluto

A. Baraldi