Utente 637XXX

Gentile Professore, sono un paziente di anni 60, affetto da insufficienza renale cronica, in dialisi dal mese di febbraio scorso.
Terapia domiciliare: dilatrend 25, cardura 4, lacirex, mircera 100 ( una al mese) , losec 10mg, zyloric, zocor, deltacortene 5mg.

Fino al mese di febbraio scorso i valori riscontrati dalle analisi non destavano problemi : emoglobina, globuli rossi , globuli bianchi e piastrine nella norma ( assumevo già mircera 100 una al mese) ; il mese di febbraio le analisi presentavano: piastrine 110.440, globuli rossi 3.325.000, e risultava una leggera positività HbsAg.
Le piastrine scendevano ancora a 73.000 ad aprile scorso, con assenti anticorpi antipiastrine.
Nelle ultime analisi, effettuate a luglio, si evince: reticolociti 1,50, emoglobina 8,1,globuli bianchi 2.869, globuli rossi 2.338.000, ematocrito 24,4, piastrine 38.700.

L’ematologo a cui mi sono rivolto, dopo aver prescritto ecografia addome e pelvi, analisi delle sottopopolazioni linfocitarie e analisi sangue occulto nelle feci, dalle quali non è risultato nulla i particolare, se non una positività all’elicobacter pylori ( su analisi delle feci), mi ha effettuato, alcuni giorni fa, l’ago aspirato midollare, dandomi appuntamento fra due settimane per i risultati.
Nel frattempo mi ha aumentato la dose giornaliera di deltacortene ( ne assumo 5mg tre volte al giorno ) e mi ha prescritto una fiala di Epargriseovit al giorno per dodici giorni, dopo le quali dovrò ripetere l’emocromo.
La richiesta che faccio è questa: se questo calo delle piastrine e i valori alterati non sono riconducibili all’eparina vutar 3000 U ( che mi viene somministrata nel corso della dialisi ), o ai farmaci che assumo , se c’è la possibilità che si tratti di una displasia o cos’altro, e se ritiene valida la terapia in atto.
Fiducioso in una cortese risposta, La ringrazio anticipatamente


[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La terapia è valida, aspettiamo i risultati del prelievo bioptico, ma nei pazienti in trattamento dialitico è molto frequente anemia per compromissione renale alla produzione di eritropoietina. Che valori ha di questa ? Ci faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 637XXX

Egregio dottore, La ringrazio per la cortese e sollecita risposta. Al momento non conosco i valori relativi all’eritropoietina, non ci sono tra le analisi che mi hanno fatto. Posso solo riferire che già da settembre 2009 ogni inizio mese faccio una siringa di mircera 100 che, almeno fino a febbraio, mi aveva fatto aumentare i valori di emoglobina , mantenendoli a livelli accettabili.
Da febbraio, cioè da quando ho iniziato la dialisi, le piastrine hanno cominciato a scendere, poi via via il resto, come ho scritto nel mio primo intervento.
Comunque grazie ancora, dottore, Le farò sapere i risultati del prelievo appena ne avrò conoscenza .

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, appunto il trattamento è con eritropoietina, come stà facendo. Ci tenga informati
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 637XXX

Gentile dottore, trascrivo qui i risultati dell’agoaspirato effettuato il 15 luglio scorso: “aspirato
midollare di media cellularità. La componente granulosa è pari a 69%, i linfociti sono 21% ( CD3 = 69% CD20= 5% CD5= 69% CD19=5%). I monociti sono 3% .La componente eritroide è pari a 5% . Le cellule CD34+ sono 0,12% “ .
L’ematologo mi ha fissato per il giorno 23 un ulteriore prelievo per una biopsia ossea, ritenendo insufficiente ai fini diagnostici l’aspirato midollare, che risultava senza frustoli.
Nel frattempo i valori , durante questo mese , sono scesi ancora. L’emoglobina è scesa a 7, poi, in
seguito ad una somministrazione di eritropoietina che mi è stata praticata in dialisi, è risalita a 7,6. Vorrei, se possibile, un suo parere circa il risultato che Le ho trascritto e la situazione in generale. Devo preoccuparmi?

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Aspettiamo l'ulteriore prelievo osseo; tenga presente che nell'insufficienza renale cronica è "normale" che vi sia anemia proprio per i meccanismi spiegati in precedenza
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 637XXX

Gentile dottore, trascrivo il referto datomi stamane dall’ematologo: “dalla biopsia ossea si conclude per aplasia sierosa ? ( il punto interrogativo è riportato sul referto). Si consiglia effettuare: T.C. collo, torace, addome, pelvi; CMV, RBV, HIV, HBsAG, HNV (? è illeggibile) HCV; CSA, alfa feto, CO 15,3, CO 18.5 , CO 19,9, PSA.
Terapia: deltacortene 25 gr.”
A voce l’ematologo mi ha detto di non aver mai sentito parlare di aplasia sierica, e di non sapere cosa possa essere, comunque poi mi ha prescritto le analisi che ho trascritto. Nel frattempo io avevo ripetuto l’emocromo, previa assunzione di eritropoietina, e l’emoglobina era salita da 7,8 ad 8,3.
Mi sento disorientato e stanco; vorrei un suo parere sui risultati che Le ho trascritto, e un consiglio: è il caso che io venga da Lei a Roma, per un consulto? O è il caso di soprassedere, tenendo conto che il mio è un problema innanzitutto renale? Non mi farà male aumentare la dose di cortisone, dato che già sono tanto nervoso, irritabile, iperattivo e insonne? Grazie per la Sua cortese attenzione

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Aplasia sierosa ???????? E che è ??? Mai sentito questo termine , non mi risulta esista in medicina. Guardi a Napoli presso il Policlinico Universitario ma anche presso altre strutture avete ottimi centri ematologici . si rivolga , tramite il suo ematologo, ad uno di essi.
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 637XXX

Gentile dottore, Le sue risposte mi sono di grande aiuto, La ringrazio ancora. Il nefrologo presso cui pratico la dialisi mi indirizzerà a breve presso un altro ematologo. La terrò informato