Utente 163XXX
salve,
sono stato trovato positivo all'epatite e ancora non so di che tipo possa essere.
da premettere che ho fatto uso di oppio(ma non di eroina) e volevo sapere se ciò ha potuto provocare l'epatite. se si volevo sapere di che tipo è e se è facilmente curabile.inoltre volevo chiedere se è possibile risalire alla causa della patologia una volta accertato di che tipo sia.

grazie,distinti saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Per sapere che tipo di epatite è bisogna fare soltanto i tests. Posso dirle che sia l'epatite B che la C si trasmettono con il sangue e con rapporti sessuali ( molto meno con questi ultimi la C ). Avere fumato oppio non comporta , di per se , rischio di epatite, diversamente dallo scambio, per esempio, di siringhe tra tossicodipendenti
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 163XXX

salve,
innanzitutto la ringrazio per il consulto.ho un altro paio di domande però; in primis vorrei sapere se fumare marijuana può peggiorare la situazione, quindi se il thc può aggravare la situazione del mio fegato.
inoltre dal basso della mia ignoranza in medicina ho letto che mangiando oppio si crea questa specie di infezione al fegato che poi sfocia in epatite, è vero?
inoltre volevo sapere se una volta accertato che tipo di epatite è, se è possibile risalire alla causa scatenante della patologia.in ogni caso è facilmente guaribile come patologia?

la prego di rispondere ad ogni singola domanda in quanto ognuna di essa mi perseguita...
grazie distinti saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Di fronte ad un'epatite non credo proprio che fumare canne o inalare oppio sia l'ideale. Una volta fatta diagnosi del tipo di epatite si può , ragionevolmente, risalire alla causa. Riguardo alla facilità di guarigione bisogna vedere che tipo di danno epatico sussiste e, comunque, se trattasi di ep C la guarigione è più complessa percchè questa tende a cronicizzare
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 163XXX

salve

quindi il thc danneggia anche il fegato oltre che presentarsi nel sangue???
se è no allora perchè la marijuana dovrebbe interferire negativamente con l'epatite. che rapporto c'è tra essa e la patologia?
vorrei saperlo dato che sono oltre che consumatore sostenitore della legalizzazione dato che è stato dimostrato che danneggia meno rispetto ad alchool e tabacco.

grazie per il suo consulto.anche se in questo caso prefeirei una risposta basata si sul profilo medica ma anche sul profilo umano.

distinti saluti

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sul fatto che danneggi meno del tabacco non sono d'accordo ( bisogna poi sempre vedere quante sigarette si fumano ) , comunque la produzione di ammoniaca è maggiore e questa alla lunga insieme ad altre sostenze potrebbe danneggiare il fegato così come i polmoni; probabilmente il danno è minore rispetto all'alcol; quindi non rapporto diretto ma indiretto per via delle sostanze prodotte dalla combustione. Lei parla di risposta basata sul profilo umano; non capisco però cosa dovrei dirle in tal senso; io non sono per la legalizzazione anche se ritengo che non sarà certo una canna ogni tanto che possa fare danni rispetto a quelli che fa l'alcol ed il fumo , però , comunque, gli effetti a livelli cerebrale , nel tempo lungo, in negativo, possono esserci. A livello umano non saprei cos'altro dirle se non, proprio per la sua salute e per l'epatite presente , di evitare queste sostanze, ecco questo penso significhi preoccuparsi umanamente della salute di una persona
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 163XXX

vorrei tanto che ci fossero più persone e dottori come lei, ed è stato più che esauriente.
comunque il mio rapporto con i cannabinoidi è discontinuo anche se nel fine settimana può verificarsi.
inoltre non fumo sigarette e non bevo alcolici.
mi sa che qst rapporto con la marijuana andrà a cedere nettamente dopo la sua consulenza nonostante ripeto non sono un assiduo consumatore.
quindi per riassumere in breve lei pensa che non sia idoneo fare uso di tale sostanza(connabinoidi) ma di certo non può danneggiare ulteriormente la situazione se la cosa non è assidua. giusto?

la ringrazio nuovamente

distinti saluti

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io penso che se lei ha un'epatite, al di là del tipo, non sia opportuno fare uso di queste sostanze, al di là della continuità o discontinuità d'uso
Un saluto

A. Baraldi