Utente 188XXX
In seguito ad alcune analisi dopo 4 anni di assunzione della pillola Yasmin ho constatato di avere la mutazione del gene Protrombina e del MTHFR C667T, presente allo stato eterozigote. Il tutto associato ad un valore dell'omocisteina leggermente più alto (18.2, il range è da 4.0 a 15.4), mentre tutti gli altri valori risultavano nella norma.
Alla luce di questo ho comunque interrotto l'assunzione di Yasmin.
Ho 30 anni e da sempre soffro di disturbi causati da ovaio policistico (motivo per cui ho iniziato con Yasmin) e dopo oltre un anno senza la pillola mi ritrovo a soffrire degli stessi problemi di quando avevo 15 anni (ciclo irregolarissimo, fortissimi dolori alle ovaie periodici, acne) imputabili alle cisti che, temporanemente scomparse grazie all'assunzione Yasmin, sono ora ritornate...
Io vorrei ricominciare ad assumere un anticoncenzionale orale, ma ci sono opinioni discordanti vista la mutazione presente, anche se eterozigote.
Premetto che: non fumo, ho uno stile di vita sano, alimentazione varia, faccio molta attività fisica.. sono in buona salute! Ho fatto la cura con l'acido folico per dare una mano al mio organismo, ma non posso andare avanti con tutti questi disturbi (per prevenire un'eventuale patologia che potrebbe forse verificarsi).
Ho anche sentito parlare della "minipillola" a base di solo progestinico, ma ho letto che è meno sicura e potrebbe peggiorare l'acne...
Cosa ne pensate?
Tenendomi sotto controllo costantemente coi valori dell'omocisteina e conducendo uno stile di vita sano potrei ricominciare con la pillola?
Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La valutazione sul come meglio trattare l'ovaio policistico deve essere fatta dal suo ginecologo; esistomo prodotti , detti minipillola, a base di solo progestinici, più leggeri della pillola classica ma bisogna vedere se adatti al suo caso. Avere mutazioni come quelle sue non significa andare incontro di sicuro a problemi trombotici ma soltanto un eventuale maggiore predisposizione; ora la pillola già di suo aumenta il rischio trombotico per cui , ancora di più con un'omocisteina alta, a mio parere , non è indicata, ma , ripeto, sarà il suo ginecologo a decidere.
Un saluto

A. Baraldi