Utente 184XXX
Buongiorno,
vi scrivo per mia cugina, 24 anni in quanto sono preoccupata della sua situazione di salute.

è da circa inizi di novembre che ha una forte astenia e dolori muscolari diffusi,ha effettuato varie analisi del sangue con esiti negativi(emocromo,ves,pcr),esami virali anch'essi negativi ( IgG ebv e cmv presenti,mentre IgM assenti per cui infezioni pregresse;toxo negativo;hcv negativo). il 5 gennaio ha effettuato una tipizzazione linfocitaria con i seguenti valori :
CD3(linfociti T maturi) 78,6 % cells/uL 1819 v.n 65,0-80 %
cd4+cd3+ 28,6L % cells/uL 662 v.n. 32%-60 %
cd8+cd3+ 46,4 % cells/uL 1074 v.n. 16%-40%
rapporto cd4/cd8 0,6 L
conclusioni : basso rapporto cd4/cd8

vista la tipizzazione linfocitaria ha effettuato un test hiv che è risultato negativo.
un paio di giorni dopo aver effttuato il prelievo per la tipizzazione ha avuto e continua ad avere una forte influenza con febbre e forte mal di gola.

l'abbassamento dei cd4 può essere dovuto a questo o bisogna cercare altre cause? il test hiv è attendibile?
l'abbassamento dei cd4 si può verificare in altre infezioni o solo nell'hiv?
lei non ha rapporti da metà novembre e comunque ha sempre avuto un partner fisso.

Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
L'inversione del rapporto CD4/CD8 non è esclusivo dell'HIV ma può avvenire in tante altre situazioni infettive e non. Le consiglio un controllo periodico, ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Grazie Dottore,
lei crede sia il caso di proseguire con le indagini per arrivare a capire se è un'infezione ed eventualmente d quale infezione si tratta,oppure ripetere periodicamente per vedere se i linfociti ritornano normali?

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io farei dei controlli periodici; comunque ne parli anche con il suo medico di famiglia
Un saluto

A. Baraldi