Utente 195XXX
Salve ho bisogno disperatamente di un vostro consulto.
Sono venuta a conoscenza un anno fa di aver contratto l'epatite c. Ho fatto l'RNA e risulta un genotipo recettivo alle cure e transaminasi nella norma.La causa non la conosco ancora, ma non è qui il problema.mi sono laureata (nonostante il dolore e lo sgomento..scupolosamente custodito in silenzio e all'oscuro di tutti.)Ho avuto la convocazione per il lavoro e ho dovuto cambiare città. Sono un insegnante di scuola primaria e vivo per il mio lavoro. Cosa devo fare? ho paura che potrebbero esserci problemi con il mio lavoro e il certificato di sana e robusta costituzione...
Posso parlarne ai medici qui dove sono o rischio la sospensione dal lavoro? Voglio curarmi, ma ho paura della cura potrò lavorare serenamente anche durante l'interferone? un altra domanda ho un ritardo con il ciclo mestruale può centrare? ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora, una cosa per volta. Prima di tutto parli con i medici dove si trova. L'epatite C non è incompatibile con il lavoro; riguardo le terapie non le compromettono il lavoro
Un saluto

A. Baraldi