Utente 536XXX
Buongiorno, sono un giovane ragazzo di 22 anni, non ho mai avuto alcun tipo di problema svolgo attività fisica di livello medio (palestra e in precedenza ciclismo) e circa 2 mesi fa toccando l'ascella destra avevo sentito un piccolo fastidio come una ghiandola ingrossata.
Dopo 2 il braccio ha cominciato a farmi male e sentivo toccando da sotto l'ascella fino al gomito come se ci fosse un "nervo" infiammato e notai una colorazione rossa proprio dove sentivo questo "nervo".
Il medico mi ha prescrtto antibiotici ed eparina per circa 7 giorni.
Dopo i 3 giorni il dolore era diminuito e la colorazione rossa era diventata giallognola (tipo un livido).
Mi sono poi stati prescritti gli esami del sangue con i seguenti risultati:

Tutto nella norma tranne:
URICEMIA 3,5 mg/dl
OMOCISTEINA BASALE 22,18

Dopo questi esami mi sono state prescritte altre analisi anche ai miei genitori per capire se il problema fosse congenito (le analisi dei miei genitori sono perfette!!!)
Ecco alcuni parametri:
PROTEINA S COAGULATIVA 144%
PROTEINA S FREE ANTIGENE 99,1%
OMOCISTEINA 32,4 micromol/L
MUTAZIONE R506Q FATT V: ASSENZA DELLA MUTAZIONE
MUTAZIONE 20210A FATT II ASSENZA DELLA MUTAZIONE

LAC: APTT SENSIBILE aPTT ratio: 1,71
APTT MIX aPTT mix: 1,21
APPT TEST DI CONFERMA
da 0 a 8 secondi: negativo
da 9 a 14 secondi: borderline
maggiore di 14 secondi: POSITIVO
LAC: DRVVT
DRVVTS ratio: 1,60
DRVTT miscela: 1,19
DRVVT: TEST DI CONFERMA: POSITIVO
SCT(Silica clotting time)
SCTs ratio: 1,45
SCT miscela:1,16
SCT: TEST DI CONFERMA: NEGATIVO

ESITO RICERCA LAC: POSITIVO


Da cosa può essere portato questo squilibrio e come può essere curato???
Grazie mille a tutti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

desidero soffermarmi su due dati: Omocisteina e LAC . La prima un aminoacido che si forma nel nostro organismo a partire da un altro aminoacido essenziale, la metionina che si ritrova in numerosi alimenti(carne, uova, latte, legumi). L'omocisteina ha necessita di essere trasformata attraverso l'azione di enzimi e vitamine ( folati, B6, B12 ). Una insufficiente introduzione di queste ultime può portare ad un accumulo di omocisteina nel sangue e questa potrebbe provocare nei tempi lunghi una modificazione della struttura e funzioanalità dei vasi; per queste ragioni è opportuna una valutazione dei dosaggi vitaminici ( soprattutto frutta e verdura sono ricche di vitamine ). Lei riporta valori di omocisteina ma non il range di normalità del laboratorio dove ha fatto gli esami.

Per quanto riguarda LAC ( lupus anti coagulant ), questi sono anticorpi antifosfolipidi ed aumentano in varie condizioni come trombosi, stati infiammatori cronici, malattie autoimmuni ed altre.
Senza entrare troppo nello specifico, c'è da dire che la positività a questi test deve essere confermata a distanza di tempo ed è opportuno che vi sia anche una valuatzione degli anticorpi anticardiolipina e antinucleo.

Per concludere il consiglio che le do è di rivolgersi presso una struttura ospedaliera
che possa fare uno studio completo ed approfondito dei suoi parametri coagulativi, il tutto naturalmente con l'accordo del suo medico di famiglia.


Un saluto

A. Baraldi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 536XXX

Prima di tutto grazie mille per la risposta, mi scuso per non aver completato la domanda con tutti i parametri.
Allora per quanto riguarda l'OMOCISTEINA il primo laboratorio dà come risultato 22,18 micromol/L con un range 0,00 - 15,00
Il secondo laboratorio 32,4 micromol/L range 5,0 - 15,0

Per quanto riguarda gli anticorpi antifosfolipidi:
ANTICORPI ANTI PROTEINA S IgG: 0,9 U/mL range 0,0 - 10,0
negativo per valori inferiori a 10,1 U/mL
bordrline per valori compresi tra 10,1 e 20,0 U/mL
positivo a basso titolo tra 20,1 e 40,0 U/mL
a medio/alto titolo > 40,1 U/mL
ANTICORPI ANTI PROTEINA S IgM: 8,1 U/mL range 0,00 - 13,00
negativo per valori inferiori a 13,0 U/mL
bordrline per valori compresi tra 13,1 e 20,0 U/mL
positivo a basso titolo tra 20,1 e 40,0 U/mL
a medio/alto titolo > 40,1 U/mL
Lei scrive inoltre che è possibile che sia dovuto a stati infiammatori cronici Le scrivo anche i valori di V.E.S. Metodo Test-1 (microfotometria infrarossa): 5 mm/1h range 2 - 12

Dicendo di stati infiammatori cronici non potrebbe essere dovuto alle tonsille??? Soffro spesso (8 volte l'anno) di forti mal di gola e almeno una/due volte l'anno il mio medico mi prescrive antibiotici però non dà peso al problema... Inoltre si formano come dei "brufoletti duri" sulle tonsille che ogni tanto si staccano e hanno odore NAUSEABONDO...

Attendo risposte
Grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

sono da rivedere a distanza di tempo i valori di omocisteina, LAC, vit B12, B6, Folati ( le vitamine correlate all'omocisteina ), anticorpi anticardiolipina, anticorpi antinucleo; questo poichè una singola valutazione non è sufficiente. Se i risultati saranno confermati, soprattutto per ciò che riguarda LAC ed omocisteina, spetterà ad un centro che si occupa di coagulazione impostare una eventuale terapia. Riguardo le tonsille, quelli che lei chiama "brofoletti" probabilmente sono placche, che , in parole povere, essendo ricche di batteri , danno il classico odore. Uno stato infiammatorio cronico protratto nel tempo potrebbe, uso il condizionale, perchè non si può parlare di certezza assoluta, incidere sul quadro coagulativo, ma , le ripeto, è fondamentale una valutazione globale.

Un saluto



A. Baraldi
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 536XXX

Buon dì!
Come Lei consigliava anche il mio medico mi ha prescritto le analisi per gli anticorpi.

ANTICORPI ANTINUCLEO: NEGATIVO
ANTICORPI ANTI nDNA: NEGATIVO
ANTICORPI ANTI ENA: NEGATIVO
ANTICORPI ANTI CITOPLASMA DEI NEUTROFILI: NEGATIVO
S-C3c: 1,02 g/L valori normali [0,9 - 1,8]
S-C4: 0,23 g/L [0,1 - 0,4]

Con questi si può escludere una malattia autoimmune giusto?
Cosa potrebbe essere la causa?


Grazie mille per l'aiuto


[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,

questi valori sono normali, c'è da rivedere omocisteina, LAC, e dossaggio vitamine e folati.
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 536XXX

Veramente sono un ragazzo di 22 anni...

Ma non c'è una spiegazione per questi valori alti di omocisteina, lac positivo ecc..???

Grazie

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Scusami, mi permetto vista la giovane età di darti del tu, evidentemente la stanchezza mi ha fatto sbagliare il sesso. Se vai al mio primo post ti ho spiegato dettagliatamente il significato del''omocisteina e come questa sia dipendente dai folati e vit B6 e B12 e di come sia importante fare dei dosaggi di queste; ho anche detto che queste analisi devono essere ripetute perchè una singola valutazione non è sufficiente per avere certezza. Alla fine di questo percorso se effettivamente permarranno questi valori alti si interverrà con opportuna terapia e dietoterapia, sotto il controllo di un centro ematologico.
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 536XXX

Grazie mille per la disponibiltà, non c'è alcun problema.


Saluti

[#9] dopo  
Utente 536XXX

Buongiorno! A distanza di quasi un'anno sono dinuovo qui a scrivre!
Ho ripetuto tutte le precedenti analisi con i seguenti risultati:

OMOCISTEINA 19,31 umol/L V.Rif [5.0 - 15.0]
Acido folico 7,9 ng/mL V.Rif [3 - 17]
HIV S-ANTICORPI NEGATIVO
HBV S-HBsAg NEGATIVO
HCV S-ANTICORPI INDICE 0,10 - NEGATIVO
PROTEINA S FREE ANTIGENE 122,1% V.Rif [64 - 144 %]
PROTEINA S COAGULATIVA 137% V.Rif [65-145 %]
ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA IgG: NEGATIVO
IgM: NEGATIVO
ANTICORPI ANTI BETA 2 GLICOPROTEINA IgG:NEGATIVO
IgM:NEGATIVO
P-ANTICOAGULANTE LUPUS-LIKE (LAC) NEGATIVO
P-aPTT sensibile 49,70 sec
P-aPTT ratio 1,45
KTC 94,40 sec
KTC RATIO 1,12
aPTT (1+1) 33,1 sec
KTC (1+1) 78 sec
DRVVT screening 49,40 sec
DRVVT conferma 36,40 sec
DRVVT Ratio 1,36
DRVVTscreening (1+1) 44,70 sec
DRVVT Ratio (screening/conferma 1+1)= 1,25 sec

I Valori dell'emocromo sono nella norma e rasentano il limite inferiore tranne i linfociti che sono alti 48% [19-50].

Volevo chiedere c'è un metodo per abbassare l'omocisteina ed eventualmente altre analisi per poter definire meglio la mia situazione? L'anno scorso ero LAC positivo queste analisi esprimono LAC NEGATIVO... E' possibile una cosa del genere?
Grazie della disponibilità

[#10]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì è possibile ecco perchè non basta una sola determinazione ma l'esame và ripetuto nel tempo; per quanto riguarda l'omocisteina può essere abbassata modificando la dieta , riducendo la carne, aumentando frutta e verdura, soprattutto a foglia larga e poi anche con supplementazione di ac folico e vit gruppo B
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
Utente 536XXX

Buon pomeriggio, a distanza di 6 mesi ho ripetuto alcune analisi su consiglio del mio medico curante dopo aver inziato la somministrazione di 1 capsula di Folina 5mg al giorno.

I valori mi lasciano un po' perplesso e sopratutto la positivià al LUPUS ANITCOAGULANT DRVVT che nelle precedenti era tornato nella norma.
Riporto i risultati:

OMOCISTEINA 10,89 umol/L [0,00 - 15,00]
FOLATI 17,9 ng/mL V.Rif [3 - 17]

PROTEINA S PS LIBERA IMMUNOTORBIDIMETRICA 106% V.Rif [68 - 140 %]

LUPUS ANTICOAGULANTE DRVVT Russel's Viper Venom Test 1,43 POSITIVO [>1,20 CONFERMA]
DRVVT conferma 1,03 ratio
LUPUS RATIO (LR) 1,39 POSITIVO [>1,25-1,50 POSITIVO LIEVE]
LUPUS ANTICOAGULANTE SCT SREENING 1,32 ratio
SCT CONFERMA 1,27 RATIO. NORMALIZZATA (R/R) 1,04 NEGATIVO
Anche la B12 è nella norma.

E' strano questo comportamento? Cioè è possibile che a distanza di 6 mesi diventino positivi e poi negativi?
Che cosa comporta?

Grazie per la disponibilità

[#12]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
il consiglio che ti posso dare, visti questi valori che lasciano dei dubbi, è di fare anche una visita immunologica presso una struttura ospedaliera dove ripeteranno questi esami con altri , per indagare a fondo l'autoimmunità
Un saluto

A. Baraldi