Utente 274XXX
Buongiorno Dottori,sono molto preoccupato per la salute di mia moglie "26 anni" perchè pochi giorni fa l'ocologo dopo aver asportato il liquido da uno dei due lifonoduli ingrossati del collo e fatto esaminare gli ha detto che si tratta di "Linfoma".
Non ci ha detto se si tratta di un hodgkin o non hodgkin , ma dal quel poco che ho capito leggendo vari documenti su internet dovrebbe avere un "linfoma non hodgkin" perchè ha sempre prurito.
Nei giorni successivi verrà effettuata la Tac e dopo l'intervento per asportazione di un linfonodulo per esaminarlo.
Tanti medici per non far preoccupare il paziente dicono sempre : tutto di risolverà ! ma poi..............
Non faccio altro tutti i giorni che cercare su internet delle risposte , ma ho tanta paura di questo tumore diagnosticato a mia moglie e chiedo a voi "vi prego" aiutateci a capire se questo incubo finirà in bene con la guarigione perchè l'ocologo parla già di mesi e mesi di chemio.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Innanziutto non è con la presenza di prurito o nò che si fa diagnosi di linfoma; occorre fare un esame istologico del tessuto linfonodale che determinerà il tipo istologico del linfoma , e poi definire , con la TAC, l'eventuale interessamento degli organi e stadiazione ; quindi aspettiamo questi ulteriori esami; aggiungo che, comunque, oggi le terapia nei vari tipi di linfomi danno , in grande maggioranza di casi, ottimi risultati. Abbiate fiducia
Un saluto

A. Baraldi