Utente 289XXX
Buonasera gentili medici, chiedo il vostro aiuto perchè la mia vita sta diventando un inferno. cercherò di essere il più sintetico possibile ma nello stesso tempo chiaro, nella speranza che possiate aiutarmi. tutto ha avuto inizio piu o meno a fine gennaio, quando ho iniziato a sentirmi dei fastidi in gola, tipo "gozzo". avevo proprio fastidio, quasi un "prurito" e siccome io soffrò di tiroidite di hashimoto, e prendo eutirox 50, ho subito pensato che potesse trattarsi del problema di quella ghiandola, e sono corso a fare esami del sangue che sono risultati a posto. ho prenotato anche un ecografia, che avrei dovuto fare un lunedi, se non che nel weekend, un venerdi serà in macchina con la mia ragazza avverto una strana sensazione sulla gamba. prurito, prurito insopportabile che porta alla formazione di "ponfi" mi hanno detto che questo è il termine giusto, non sapendo si trattasse di orticaria la prima sera non ho preso niente, sono andato a casa mi sono fatto una doccia calda e sembrava passato. la sera dopo, il sabato, la storia si ripete: prurito insopportabile che porta alla formazione di queste bagotte bianche(come quelle formate dalla puntura delle zanzare, x intenderci). la domenica è stato il giorno peggiore: avvertivo proprio un senso di stretta alla gola con le ghiandole che mi sentivo gonfissime, era una sensazione stranissima non potevo piegare il collo che me le sentivo tirare verso il basso. lunedi mattina mi sveglio con il labbrone corro dal medico il quale mi dice che si è trattato di una reazione allergica e mi fa fare una settimana di cortisone + antistaminico. lo stesso giorno eseguo ecografia collo la quale evidenzia: "la ghiandola tiroide, simmetrica, ha volume nei limiti superiori di normalita con uno spessore dei lobi di circa 20 mm. I profili ghiandolari sono lievemente irregolari e la struttura parenchimale è disomogenea, prevalentemente ipoecogena con alcune pseudonodularità nel contesto e con alcuni tranci fibrosi iperecogeni. Alla valutazione con modulo ecocolordoppler si osservano aree di ipervascolarizzazione in particolari sui versanti lobari piu superficiali. la trachea è correttamente in asse. non vi sono alterazioni delle ghiandole parotidi e delle ghiandole sottomandibolari, sono presenti numerose adenopatie con morfologia reattiva e porzione ilare ben delimitabile, raggiungono dimensione massima di 25 e 22 mm in sete sottomandibolare rispettivamente a sinistra e a destra.si conferma quadro di tiroidite". Per farla breve faccio questa settimana di cortisone e antistaminico e non ho piu prurito ma continuo a sentirmi un pò strano, tipo stanco e confuso. vado dal mio medico di base il quale mi dice che non ho niente assolutamente, e io siccome ho diverse conoscenze mi rivolgo ad un altro medico (ritenuto molto esperto) il quale mi dice che probabilmente ho avuto la mononucleosi, e mi fa fare alcuni esami specifici.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Io non vedo particolari problemi , in base a quanto riferito. C'è una tiroidite con un quadro ecografico in tal senso ed i linfonodi sono in relazione a questo e di tipo reattivo ( infiammatorio ). Faccia anche i tests per mononucleosi ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 289XXX

Buonasera dottore purtroppo non ho potuto continuare il discorso perchè avevo finito i caratteri. comunque al termine di questo episodio allergico ho effettuato esami infiammatori e test mononucleosi dove è risultata una positività agli anticorpi EBV. Igg segno di una mononucleosi gia passata ma non sono risultate positive le IgA dell EBV, segno che l infezione non è in fase cronica. i valori di LDH sono a posto, avevo però la VES leggermente alta a 15 (valori di riferimento 0-12) e le immunoglobuline IGE ben dieci volte superiori al normale!!! valore di 987 a fronte di un valore limite di 120. sembro stare bene quando una sera tirando indietro il collo vedo due piccoli linfonodi ingrossati nella zona sotto la mandibola( anche se non sono ai lati del collo so che sono classificati come laterocervicali). inutile dire che sono stato preso dal terrore più totale, perchè io non me l aspettavo, anche se con la tiroidite sono abituato a sentirmi piccole palline queste non le avevo mai viste! alla palpazione sono abbastanza molli, spostabili, e sento come il più grande che ha la forma allungata tipo di un arachide e vicino dei piccoli pallini spostabili anch'essi..di giorno si vede poco ma la sera, alla luce dello specchio si vedono!!! preso dallo sconforto torno a fare ecografia collo di cui riporto il referto: "tiroide nei limiti di volume, nella porzione superficiale di entrambi i lobi si notano aree di modesta disomogenità compatibile con tiroidite di scarsa rilevanza. sono presenti linfonodi agglomerati tra loro a sede sottomandibolare bilateralmente e intraghiandolare nella ghiandola parotide e sottomandibolare da entrambe le parti.Utile visita in campo specialistico ORL."
Devo specificare che l ecografista mi disse che i linfonodi erano reattivi che però secondo lui avevano poco a che fare con una tiroidite. torno dal dottore il quale mi dice che si tratta di mononucleosi pregressa e di una reazione allergica, per farmi stare tranquillo mi fa visitare da un primario internista il quale rivedendo gli esami conferma reazione allergica e mi dice di non essere paranoico. io però eseguo ulteriori accertamenti: RX torace che risulta negativa, eco addome che risulta negativa, emocromo e fegato perfetti. Vado a fare visita ematologica, la dottoressa mi visita e mi dice di non preoccuparmi che sono "piccoli linfonodi" , mi dice di andare da un otorino e mi prescrive esami piu specifici come elettrosferesi delle sieproteine, quadro delle immunoglobuline, beta 2 microglobulina ecc.. sono in attesa di questi esami da poter portare all otorino. io non capisco però perchè andare da un otorino! io non ho mal di gola, non ho mal d orecchi, ne mal di denti...però questi linfonodi si vedono, io li sento...e ho a dir poco il terrore di cosa possa avere! febbre serale non ne ho, sudorazioni notturne neanche, sto notando però un leggero dimagrimento e calo dell appetito nonostante faccia sport..io non capisco se è il nervoso, o cosa! altri sintomi come astenia non ne ho, però sto vivendo giorni di terrore! leggendo storie di persone completamente asintomatiche che a seguito di una biopsia scoprono di avere il linfoma, sono davvero preoccupato. appena mi arriveranno gli esiti li porterò all otorino e successivamente se lui non troverà nulla mi ha detto l ematologa di tornare pure da lei..il problema è che io non capisco cosa possa avere causato questo rigonfiamento solo sulla parte destra (quantomeno è visibile solo sulla parte destra). lei cosa mi consiglia dottore? Ci sono delle caratteristiche che potrei provare a sentire di questi linfonodi per capire se si tratta di linfonodi maligni? in altre zone io linfonodi ingrossati non ne ho, ne in zona ascellare, inguinale o sovraclaveare, anche perchè la dottoressa mi ha controllato completamente. vorrei sapere lei cosa ne pensa..la ringrazio anticipatamente!

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, guardi lei si sta rovinando la vita nel pensiero di qualcosa che non esiste !!!! I linfonodi sono di tipo reattivo e non devono presoccupare ; tutte le visite fatte non hanno messo in evidenza alcuna patologia salvo la tiroidite e pregressa mononucleosi. Cerchi di vivere tranquillo senza pensare a chissà cosa
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 289XXX

Dottore ma allora cosa possono voler dire questi linfonodi agglomerati? Perché sono usciti fuori solo alla fine della terapia con il cortisone, e come mai solo da un lato? Io i due bozzetti li vedo, li noto.. So che solo una biopsia può dare la certezza di tutto quanto.. Lei cosa mi consiglia di fare dopo la visita ORL se non ci saranno miglioramenti? So che spesso il linfoma e' asintomatico. Anche perché il mio medico di base dice che linfonodo reattivo può voler dire tutto e niente, anche nel caso di un linfoma il linfonodo sarebbe reattivo perché sta reagendo a qualcosa. Mi chiedo cosa devo fare!

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I linfonodi in un linfoma sarebbero duri spesso fissati ai tessuti profondi ma non avrebbero ma avrfebbero caratteristiche sospette . Allora , visto che non si tranquillizza, si accordi con il suo medico per fare un agoaspirato così potrà ritornare a stare tranquillo
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 289XXX

Il fatto che siano abbastanza molli e che io li possa muovere è un buon segno? l'ematologo mi dice che un agoaspirato non procurerebbe abbastanza materiale organico per poter dare un referto istologico.

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo che è un buon segno !!! Non si fissi con questa storia del linfoma .
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 289XXX

cosa mi consiglia di fare dottore allora??

[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Faccia la visita ORL e basta ma non continui con queste fissazioni perchè , altrimenti, avrà bisogno di un buon psicologo !!!
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 289XXX

Lo so dottore ha ragione..ma la paura è davvero tanta!! non ha idea di che giornate ho passato..farò questa visita settimana prossima, nel caso la aggiorno.

[#11] dopo  
Utente 289XXX

Gentile dottore, la aggiorno sulla situazione. Domani mi sottoporrò a visita ORL, questa mattina sono andato a ritirare gli esami ematici che mi sono stati prescritti dall ematologa: emocromo ok tutto perfetto, LDH E beta 2 nella norma, la VES è scesa ed è nella norma, gli unici valori fuori norma sono la biliribuina totale(1,29 contro un massimo di 1) e di conseguenza bilirubina diretta(0,41 con un massimo di 0,25) e biliribuina indiretta (0,88 contro un massimo di 0,75) e le immunoglobuline A (IGA) sono a 499 contro un valore massimo teorico di 490..cosa può significare? tengo a precisare che la biliribuna l avevo gia controllata 2 settimane fa ed era a posto, e ad oggi anche i valori di GOT, GPT - ALT, GAMMA GT, FOSFATASI ALCALINA sono a posto. HCV E HIV negativi, e nell'immunofissazione sono risultati "assenza di reazioni monoclonali. reperto negativo". Secondo lei questi valori fuori norma a cosa possono essere dovuti? la ringrazio per l attenzione!

[#12] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gli scostamenti minimi che segnala non hanno alcuna significatività clinica, stia tranquillo e cerchi di vivere sereno
Un saluto

A. Baraldi

[#13] dopo  
Utente 289XXX

Dottore nel caso dalla visita ORL non emerga nulla mi consiglia di tornare in ematologia? oppure di monitorare la situazione con una nuova eco? lei opterebbe per una biopsia del linfonodo?

[#14] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ma lei ancora insiste a pensare di avere chissà quale male...? Faccia come crede ma lei se continua così si rovinerà la vita nel pensiero di COSE CHE NON ESISTONO. A questo punto ho detto proprio tutto
Un saluto

A. Baraldi

[#15] dopo  
Utente 289XXX

Lo so dottore, ma lei mi deve capire, io non mi spiego solo questo ingrossamento dei linfonodi! non ho mai avuto problemi di salute e non so piu cosa pensare!