Utente 275XXX
Buonasera dott.
sono la mamma di un ragazzo di 14 anni. Da un paio di settimane ho riscontrato la presenza di linfonodi ingrossati al collo di mio figlio (preciso che non ha avuto tonsilliti, nè febbre, nè mal di denti, solo un banale raffreddore e mal di gola a metà settembre). Ho consultato il medico di base che gli ha prescritto le analisi del sangue: emocromo, toxoplasmosi, citomegalovirus, mononucleosi. I risultati sono stati tutti negativi. L'analisi dell'emocromo non ha evidenziato anomalie. Il medico di base gli ha prescritto altresì un'ecografia al collo ed ascellare, la diagnosi è questa: ETG LINFONODI LATERO-CERVICALI COLLO multiple adenopatie senza centro germinativo bilateralmente nettamente più numerose a sn ove presentano diametro massimo di 19 mm. Adenopatia con centro germinativo di 10 mm di diametro all'angolo inferiore della parotide dx.
ETC TESSUTI MOLLI DI CUTE E SOTTOCUTE ASCELLE Adenopatia senza centro germinativo di 12 mm di diametro in sede ascellare dx. Non adenopatie in sede ascellare sn.
Secondo lei Dottore di cosa si tratta?? è qualcosa di cui devo preoccuparmi??? il medico di base dopo la lettura dell'esame ecografico ha prescritto a mio figlio una visita urgente dall'ematologo, nonostante l'urgenza mi ha detto di non preoccuparmi, sembra un controsenso. Lei cosa ne pensa? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Può trattarsi di linfonodi di tipo reattivo che si sono ingranditi per fatti infiammatori; io, su queste basi, non vedo particolari motivi di allarme; comunque fate la visita ematologica per totale tranquillità
Un saluto

A. Baraldi