Utente cancellato
Salve. Ho 39 anni e sono un po' in sovreppeso, essendo un po' ingrassata negli ultimi due mesi. Assumo la pillola per regolare un ciclo sballatissimo (la sola idea di interromperla mi mette un'ansia... avevo il ciclo continuamente).
Ho effettuato esami del sangue e mi è preso un colpo.
P- Colesterolo a 300
P-Colesterolo HDL 98
P-Trigliceridi 202
Tutti gli altri valori sono all'inerno dei valori di riferimeto e non vicini ai limiti, ma anzi abbatanza nella posizione mediana. Mi è ben chiaro che devo regolare lo stile di vita, cosa mangiare, etc. etc.
Quello che vorrei davvero sapere è:
1) sono valori sballati o sballatissimi?
2) devo sospendere la pillola subitissimo o posso rifare gli esami tra un po' e vedere?
3) uscivo da un periodo di grande stress e di aumento ponderale e disordine alimentare e assunzione di alcol per qualche festa nei giorni precedenti (non ubriacature). Questi valori possono dipendere da qualche settimana di disordine alimentare e quindi tornare facilmente nella norma con un po' di dieta, o devo pensare che sia una situazione cronica e tornare a valori normali richieda mesi e mesi?
Che paura!!!

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,

andiamo con ordine: i suoi valori di colesterolo e trigliceridi sono alti e necessitano una correzione. Lei ha però un ottimo valore di HDL che possiamo definire il "colesterolo buono", lo spazzino delle arterie, il valore del colesterolo LDL è 162 ( non sono indovino, deriva da un banale calcolo matematico ). Riguardo la pillola questa , in effetti, può fare aumentare il colesterolo ed i trigliceridi, ma dell'eventuale sospensione ne deve parlare con il suo ginecologo.
Ritengo sia , invece , importante la dieta che deve essere ricca in frutta e verdura, carni bianche da preferirsi alle rosse, pesce , soprattutto quello azzurro ricco di omega 3, per la riduzione del colesterolo, poche uova, pochi formaggi grassi. A tutto questo si deve aggiungere una attività fisica, anche camminare di buon passo circa un'ora al giorno e naturalmente niente fumo e poco alcool ( mezzo bicchiere di vino rosso a pasto può aiutare poichè contiene sostanze benefiche )
Sarebbe opportuno seguire queste note alimentari sempre.
Sono in commercio anche prodotti a base di steroli vegetali che nel lungo tempo aiutano a ridurre il colesterolo.
Riguardo l'utilizzo di farmaci ( statine ) il mio parere è di riservarle come ultima possibilità se la dieta fallisce ed i valori di colesterolo permangono elevati
Un saluto

A. Baraldi