Utente 226XXX
buongiorno, sono una donatrice di sangue e dalle ultime analisi emerge che ho la ferritina bassa. per questo dopo aver mangiato molta piu carne (in genere ne mangio poca) il mio medico mi ha fatto fare di nuovo gli esami del sangue completi (mi trovo all estero) e alcuni valori sono sballati: ve li elenco

hepatitis-A-AK (CMIA) positivo
quello A-Igm-AK invece negativo come dovrebbe essere

albumin 55,5 (55,8-66,1)
alpha-1-Globulin 5 (2,9-4,9)
ferritin 5 (15.150)
haemoglobin 11,8 (12-16)
MCH 23,8 (28-32)
MCHC 31,6 (32-36)
MCV 75,6 (80-98)
Hepatitis BS-AK quant 67,82 (< 10) lì Hep. Bs. Antigen risulta negativo come dovrebbe essere...e per l epatite B ho avuto il vaccino qualche anno fa

Transferritin 427 (200-360)

che mi dice? cosa significa?
coosa posso fare?
grazie!
saluti

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
C'è una pregressa ep A superata di cui ha gli anticorpi e anchje quelli derivanti dalla vaccinazione per ep B. La ferritina è bassa e l'emoglobina ai minimi della normalità; va bene l'alimentazione con più carne e poi valuti con i colleghi del centro trasfusionale se ridurre il numero di donazioni
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 226XXX

salve,
scusi se scrivo a lei, ma al mio post in medicine infettive nessuno ha risposto.
le incollo il post che avevo mandato, nella speranza che possa tranquillizzarmi.

oggi sonno stata dal mio medico di base che mi ha detto che con una puntura superficiale come la mia posso stare tranquilla,,,,


di seguito la mia domanda:
salve, sono una ragazza che lavora in una caffetteria e circa una settimana fa mi sono accidentalmente punta con un ago abbandonato da un cliente del locale. Mentre stavo facendo la lavastoviglie tra le tazze c era una ago (poi cercando in internet ho visto che si trattava di una cosiddetta lancetta) con cui i diabetici si pungono per misurare gli zuccheri nel sangue. premetto che a mio parere l ago è rimasto tra le cose da lavare certamente 5 se non 10 minuti,può essere anche un ora ma non so quanto prima fosse stato portato in cucina….perciò non so dire con esattezza quanto tempo prima fosse stato usato (ma almeno 5 minuti sicuri sicuri se non almeno 10). Il mio dito non ha sanguinato subito infatti all inizio pensavo di non essermi fatta niente ma a distanza di qualche secondo ha iniziato a sanguinare. Ho strizzato e disinfettato subito con il disinfettante e sono andata al pronto soccorso dove i medici sentito il mio racconto hanno ritenuto di non farmi alcuna profilassi per i seguenti motivi:

l ago è stato esposto all aria aperta
la puntura è stata superficiale
non ha sanguinato subito e l ago non aveva sangue altrimenti il mio dito si sarebbe sporcato di sangue subito invece ha iniziato a sanguinare dopo quindi non c e stato contatto diretto con il sangue
ho disinfettato subito.
inoltre i medici mi hanno rassicurato dicendo che il virus dell hiv muore quasi subito a contatto con l aria…
e l ago usato non è un ago che contiene sangue al suo interno ma serve solo per pungere.

per il tetano e l epatite A e B ero già vaccinata.

I medici mi hanno rassicurata in tutti i modi dicendo anche che per prendere l hiv la ferita dev essere molto profonda e con sangue fresco sgorgante, quindi non il mio caso. Mi hanno detto di fare i test dopo 6 settimane per stare tranquilla.

confermate che posso stare tranquilla?
altra cosa, per quanto riguarda i rapporti sessuali solo protetti fino al momento del test ed escludendo quelli orali, vero?
grazie
saluti


inoltre sul sito dell anlaids ho letto di una dottoressa che diceva che il virus si vive 20-30 minuti ma che dopo pochi secondi all aria diventa inattivo e quindi non può contagiare…
la ringrazio e mi scuso per averle scritto qui.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sì, concordo con quanto le hanno detto , non vedo problemi.Faccia tranquillamente il test ; i rapporti in questo periodo devono essere protetti. Concordo pienamente con quanto detto dalla dottoressa del sito.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 226XXX

innanzitutto grazie per la risposta. che i rapporti devono essere protetti significa che è meglio evitare anche quelli orali vero? ho letto che il rischio è molto basso ma ipocondriaca come sono non mi azzarderei mai a rischiare…

quindi posso stare tranquilla…grazie. altra domanda, i medici mi hanno detto che bastava fare i test dopo 6 settimane dalla puntura. dopo quelle sei settimane posso stare definitivamente tranquilla? o devo ripetere i test anche in futuro?
grazie
saluti

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il test si dovrebbe effettuare do po 40 e poi a 90 giorni che è il definitivo; i rapporti in questo periodo devono essere protetti, ma, ripeto, viste le modalità del fatto, il richio è pressochè zero
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 226XXX

salve, le scrivo per dirle che oggi ho effettuato il test hiv dopo 6 settimane e 5 giorni (ne ho fatto uno a 6 settimane esatte ma devo ancora ricevere i risultati e oggi non volendo aspettare fino a lunedì sono andata in un altra struttura che me li ha fatti in giornata).

Tipo test: hiv combo (hiv 1-2, p24) metodo chemiluminescenza
risultato: campione negativo

è un esame che può ritenersi affidabile?
la ringrazio
saluti

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo è pienamente affidabile
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 226XXX

salve, scusi se la disturbo...
volevo porle un quesito che le potrà sembrare stupido ma da quando lavorando mi sono punta con una lancetta da glicemia abbandonata vedo pericoli ovunque....
dopo essermi punta quella volta ho fatto i test hiv a distanza di 1 giorno e 6 settimane e sono risultati negativi...
a pochi giorni di distanza da quando avevo avuto i risultati e finalemtne ero tornata a vivere tranquillamente è successo ciò: il figlio di una mia vicina di casa di circa 7 anni aveva un ramo in mano staccato da un albero e me lo ha dato in mano...prendendolo in mano mi sono conficcata nella mano una spina di questo ramo...non è uscito sangue ma la spina mi è rimasta conficcata. qualche minuto dopo ho cercato di estrarre la spina ed è uscito sangue e dopo vari tentativi anche la spina. ora...la mamma di questo bambino è abbastanza particolare diciamo con vari problemi... quindi sul suo stato sierologico e del bambino non potrei metterci una mano sul fuoco. Nel caso in cui sto bambino si fosse punto con la mia stessa spina (sul tronco di questo ramo ce n' erano due, una vicina all altra all altezza del impugnatura, diciamo.... ) potrei aver corso rischi? non so se si è punto o no....lui all epoca mi ha detto di no, ma se invece si fosse punto ciò comporterebbe rischi?
ossia...ci si puo contagiare con una spina? questo bambino stava tenendo in mano il ramo piu o meno dove l ho preso io.........grazie!

[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, non vedo proprio rischi particolari, viste le modalità
Un saluto

A. Baraldi