Utente 178XXX
gentili medici vorrei sottoporvi un mio dubbio che mi sta dando tanta ansia. tre giorni fa ho avuto la prima mestruazione dopo 5 mesi dal mio parto cesaero e ho avuto il secondo giorno quasi un'emorragia dato che perdevo sangue a fontanella e dovevo cambiare un assorbente ultra notte ogni 2 ore circa ed era pieno.Anche di notte nonostante stessi sdraiata ho riempito l'assorbente e sporcato il letto in 5 ore.Allora ieri mattina ho chiamato il medico e mi ha detto di prendere una fiala di urugo per ridurre il flusso.Io l'ho preso le cose sono migliorate ma adesso dopo circa 36 ore mi sto preoccupando che quella fiala di urugol mi farà venire qualche trombosi.Io anche in gravidanza ho fatto gli esami della coaugulazione e sono sempre risultati perfetti.Non penso di essere predisposta alle trombosi perchè nella mia famiglia nessuno l'ha mai avuta tranne una nonna che è morta a 68 anni per un ictus.Cosa mi consigliate di fare?Prendo un'aspirina?
Ho preso urugol perchè dopo un giorno e mezzo di perdite abbondantissime mi girava la testa e mi sentivo debole, ma adesso me ne pensto.Può una fiala da 0.5 g di urugol provocare una trombosi?Sono agitatissima e io che sono ansiosa per carattere adesso mi sento i sintomi.Comunque da voi vorrei solo sapere quando l'attività di quella fiala di urugul finisce o se mi sta ancora compromettendo la mia coaugulazione.Grazie.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
No, Signora, stia tranquilla. Lei non ha problemi di coagulazione e , pertanto, la fiala di Ugurol non le ha provocato nulla ma ha svolto la funzione di bloccare l'emorragia. Non ci sono problemi; però parli anche con il suo ginecologo
Un saluto

A. Baraldi