Utente 639XXX
mio martito, 45 anni, a seguito di un dolore al piede ha eseguito tra l'altro delle analisi da cui è risultato un valore degli eosinofili alterato a 14,4% (limiti 1-5%)e linfociti 19,7 (liniti 20-40)a fronte di un totale di leucociti di 8,7 (limiti 4.5 -9.5)- globuli rossi 4,97 (lim. 4.5 - 6.5)- piastrine 195 (150-400)mpv 8,8 (7-13), dopo un mese il dolore al piede è passato spontaneamente ma ha ripetuto l'emocromo risultati: eosinofili 28,5% (lim. 0-7) globuli bianchi 9 (lim. 4.3-10.4) globuli rossi 5.04 (lim 4,4-6.3) piastrine 175 (lim. 150-400) mpv 13.7 (3-13) dopo circa 20 gg. esegue esame feci parassitologico esito: negativo e ripete emocromo con valori: eosinofili 31.6% - linfociti 18.9 - globuli bianchi 9.3 globuli rossi5.02 piastrine 161 mpv 12,7 con una percentuale di piastrine grandi 44 (lim fino a 40. Mio marito non ha sintomi di allergie, non ha altri sintomi particolari, ma cosa gli sta succedendo? può essere una leucemia? ho letto che esiste un tipo di leucemia eosinofila. Il nostro medico dice che gli eosinofili si alzano per allergie ed in zona non ci sono ematologici che ricevono privatimente ma solo centro con appuntamenti a lungo termine. Vi prego aiutateci

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gli eosinofili aumentano soptrattutto per allergie e parassitosi. E' assolutamente necessaria una visita allergologica, una valutazione dello striscio di sangue direttamnete al microscopio ed una eventuale visita ematologica, ma senza che vada a pensare a leucemia eosinofila.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 639XXX

La ringrazio per la celere risposta. ma che fare? è possibile avviare una terapia antiparassitologica ad ampio spettro anche con il risultato delle feci negativo? e' possibile prendere un appuntamento con lei per una visita ematologica?

[#3] dopo  
Utente 639XXX

Scusi dott. Baraldi, ma sono molto agitata, ho notato dalle analisi che mentre gli eosinofili aumentano le piastrine diminuiscono può esserci correlazione?

Mi scuso di nuovo e la ringrazio infinitamente

[#4]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora, stia tranquilla. Riguardo la terapia senza parassitosi assolutamente no. Faccia soltanto una visita allergologica per vedere se sussistono problemi di questo tipo; poi , per avere certezza di questi eosinofili faccia fare anche un controllo al microsopio del sangue periferico, ma senza alcun allarme
Un saluto

A. Baraldi

[#5] dopo  
Utente 639XXX

Dott. Baraldi, buonasera la contatto nuovamente dopo aver effettuato una visita ematologica presso ASL LT ed in cui hanno prescritto una serie di analisi di cui le riporto l'esito CON a lato i valori nei limiti:
immunoglobuline IgA 123 (70-400) IGG 894 (700-1600) iGm 64 (40-230)
CATENE LEGGERE KAPPA E LAMBDA K ematiche 2,28 (1,38-3,75)LAMBDA 1,15 (0,93-2,42)
C3 140,9 (9O-180) C4 37,1 (10-40)
PCR 4,81 (0-5) BETA2 MICROGLOBULINA EMATICA 1,4 (0,8-2,2)
LDH 252 (240-480) SIDEREMIA 84 (37-158)TRANSFERRINA TOTALE 231 (200 -360) PROTEINE TOTALI NEL SIERO 7,1 (6,6-8,7)
PROTITOGRAMMA:ALBUMINA 61,7 (54-66) ALFA1 GLOBULINE 2,9(1,8 -3,4)ALFA2 GLOBULINE 10,9(8,2-13) BETA GLOBULINE 11,8 (9-14,5) GAMMA GLOBULINE 12,7 (11-19) RAPPORTO ALBUMINE GLOBULINE 1,61 (1,10-2,4)
ESAME EMOCROMOCITOMETRICO:
ERITROCITI4,91 (3,9-6,1) HB 14,4 (12-18)HT 42,5 (37-51)
MCV 86 (80-95) MCH 29,4 (27-34)MCHC 34 (32-36)RDW 16 (11-16)
PIASTRINE 142 (140-440)LEUCOCITI 7,6 (4-10) NEUTROFILI 48,1 (40-74)MONOCITI 5,4 (3-12)LINFOCITI 16 (19-48)EOSINOFILI 29,5(0-6)BASIFILI 1 (0-2) NEU# 3,65 (1,8-7) MONO# 0,41 0,10-0,8) LINFO# 1,21 (1-4,8) EOS # 2,24 (0-0,45) BASO#0,08 (0-0,2) VES 11 (INF. 20)
CRIOGLOBULINE:ASSENTI IGG EBNA MAGGIORE DI 200 (MAGG. 22 POSITIVO) ANTIC. ANTI EBV-VCA IGG POSITIVO IGMNEGATIVO ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA NEGATIVO
ANTIC ANTI TOXOPLASMA IGG RICETTIVO IGM NEGATIVO
ANTIC. ANTICITOMEGALOVIRUS IGG IMMUNE IGM NEGATIVO
ACIDO FOLICO 3 (3-15) PRIST 72 (MAGG. 100) ALFA FETOPROTENINA 1,9 (0-15) CEA 0,7 (INF 5) CA 19/9 3,7 (INF. 37) FERRITINA 181 (17-390) VITAMINA B12 382 (200-950) ANTIC. ANTI MITOCONDRIO NEGATIVO - ANTIMUSCOLO LISCIO NEGATIVO AN DS DNA NEGATIVO - ENA NEGATIVO
ANTIGENE SUPERFICIE VIRUS EPATITE B NEGATIVO - ANTIC. ANTIU HBCAB NEGATIVO - ANTICORPO ANTI VIRUS EPATITE C NEGATIVO - HBsAB ANTI S 0,00 (VALORE NORMALE E' POSITVO MAGG. 10) HBeAB NEGATIVO HBeAG NEGATIVO ANTICORPO ANTI EPAITE A TIPO IgM NEGATIVO.
mi scusi se li ho riportati tutti ma volevo che avesse un quadro chiaro adesso le chiedo che cosa ne pensa? dobbiamo allarmarCI
Il valore dei linfociti poco più basso vuole dire qualcosa oltre ai sempre elevati eosinofili? e le piastrine che mi sembrano diminuite? Si può fare una diagnosi con questi valori? Mio marito può fare qualche terapia? Necessitano ulteriori indagini?
Ha effettuato già quattro esami parassitologici delle feci tutti negativi.
Se mio marito non è allergico, non ha parassiti allora dobbiamo pensare veramente ad una leucemia o a un linfoma?
Scusi di nuovo dottore ma è un mese che a casa si vive con ansia. Vorremmo tutti avere una risposta certa.
La ringrazio infinitamente

[#6] dopo  
Utente 639XXX

Dott. Baraldi, eccomi di nuovo questa mattina mio marito ha eseguito un'ecografia all'addome da cui si è rilevato che è tutto nella norma (milza, fegato, pancreas, colecisti) fatta eccezione per alcune cisti renali la più grande di 28 mm che ci hanno detto non rilevanti e che non destano sospetti.

Grazie di nuovo



[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I suoi esami, ad eccezione del valore degli eosinofili, sono normali. A questo punto escludendo allergie e parassitosi sarebbe opportuna una visita immunologica per eventuali problemi di autoimmunità
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 639XXX

Dott. Baraldi, siamo andati a far vedere le analisi e l'ecografia fatte all'ematologo che gliele aveva prescritte. Ha detto che essendo tutte le analisi a posto si sospetta una sindrome mieloproliferativa per avere una diagnosi mio marito tra un mese deve sottoporsi a puntato midollare, biopsia ossea, e un'esame delle cellule ( non ricordo come si chiama)tramite prelievo di sangue.
Riferito questo al mio medico è rimasto di stucco vista la buona situazione delle analisi.
Lei che dice, non sarà un eccesso quello dell'ematologo? La mia ansia cresce sempre di più e penso che trascorreremo il peggior Natale della nostra vita.

Grazie infinite fin d'ora.

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi, evidentemente l'ematologo vuole vederci chiaro, anche se io, personalmente, sono scettico sul discorso di sindrome mieloproliferativa; ritengo, però , che sia giusto indagare a fondo
Un saluto

A. Baraldi