Utente 457XXX
Salve carissimi dottori.
Volevo riportare la mia esperienza avuta in questi ultimi mesi.
All'inizio di Aprile ho iniziato ad accusare dolore addominale che ogni giorno era presente, ma superato facilmente con una cura data dal mio medico della mutua per colon infiammato. Nel mentre ho fatto analisi delle feci per cercare sangue occulto di cui sono stati tutti gli esiti negativi. Verso fine maggio ho iniziato ad accusare debolezza e ciò mi ha portato a inziare a farmi mille domande poiché sono un soggetto molto ipocondriaco. E da buon ipocondriaco ho cercato i sintomi su internet.
A inizio Luglio ho deciso di farmi prescrivere le analisi del sangue, poiché oltre alla stanchezza ho iniziato ad avere un leggero sanguinamento che trovavo nella saliva, ma veramente poco, infatti la saliva era di colore roseo. Preso dal panico vado in pronto soccorso dove mi fanno analisi del sangue e un RX al torace che risulta normale.Trovando un linfonodo mobile sotto l'ascella sinistra. Le analisi sono risultate nella norma, sia quelle che ho fatto tramite medico della mutua, sia in ospedale.
Ora espongo però un peggioramento.
I linfonodi si sono gonfiati anche sul collo, e inguine. E ho dei puntini rossi sulle braccia e spalle. Che sembrano petecchie. La debolezza è passata. Ma questi linfonodi io non li avevo mai sentiti prima. Con conseguente dolore al collo e mandibola. Il dottore mi ha detto che sono linfonodi piccoli ed avendo un tessuto adiposo sottile si sentono al tatto. Nulla di cui preoccuparsi. Ma io non mi sono mai sentito questi linfonodi. In più mi è uscito anche sangue dal naso toccandomi con le dita.
Scusate il poema ma non riesco più a darmi pace poiché vivo con la paranoia di avere qualcosa di grave. E la mia qualità di vita è calata parecchio nell'ultimo periodo per questo motivo. Ed ho solo 18 anni.
Le piastrine erano 135'000 con un limite minimo di 130'000
Nelle analisi fatte all'ospedale erano divertente 154'000. Le analisi sono state fatte lo stesso giorno. Le prime alla mattine le ultime alla sera.
Oltre dolori muscolari del collo e alcune volte generalizzati non ho altri sintomi. Oltre che quello scritti fin ora. Non ho avuto febbre.
Scusate ancora il lungo poema e aspetto paziente le vostre risposte. Grazie mille in anticipo. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Non sarei preoccupato se i lonfonodi sono reattivi e soprsttutto dolenti e dolorabili al tatto(espressione di infiammazione).comunque si faccia fare dal suo medico una ecotomografia al collo ascelle e sddome.vedra' che saranno interpretate di tipo reattivo.se ha avuto anche febbre ,faringite e dolori diffusi valuterei anche la mononucleosi.comunque per sicurezza consulti un ematologo se all' ecotomo vi fossero dubbi ef il tedt mononucleosi negativo
Cari saluti
Dr. Angelo Carella

[#2] dopo  
Utente 457XXX

Grazie dottore della sua risposta. I linfonodi non sono dolenti al tatto, però il medico visitandomi dice che non sono preoccupanti. Ho fatto un eco addome completo ieri, con risultato negativo, fegato e milza apposto e tutto il resto nella norma. L'unica cosa che mi incuriosisce è il fatto che sul referto non ci sono scritti nessun tipo di linfonodi. Io questi linfonodi c'è l'ho all'inguine, sopratutto quello della parte destra si sente molto al tatto. Mi chiedo se fossero stati patologici avrebbero scritto qualcosa.
Ho anche notato che durante l'ecografia non mi ha neanche guardando linguine con il dispositivo. Quindi forse è per questo che non l'ha visto..
Può essere tutto ciò causato da un forte stress e ipocondria? Le dico che il livello di stress raggiunto nell'ultimo periodo è davvero abnorme.
In più forse quelle petecchie porrebbero essere qualcos'altro? Tipo angiomi rubino?
Grazie ancora della sua pazienza.

[#3] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Le petecchie si osservano quando.le piastrine sono molto bssse.ma non e ' il suo caso.
Dovrebbe chiedere a chi lr ha fatto l'ecotomo di valutare anche la regione inguino crurale per maggiore sicurezza
Dr. Angelo Carella

[#4] dopo  
Utente 457XXX

Ho pensato di farlo ma quel dottore era frettoloso come non mai. Poi pensavo che un eco addome completo comprendesse anche la parte inferiore.
Io le dico che fin ora, sia il dottore della mutua, che un'altro che lo precedeva e una dottoressa del pronto soccorso hanno detto che non ho niente. Ma allora io mi chiedo perché mai questi linfonodi si sono ingrossati? Tengo a precisare che i linfonodi che ho non sono di dimensioni enormi. Il dottore mi ha detto che quelli nel collo arrivano a pochi mm mentre quello dell'inguine non supera 1cm.
Vorrei precisare il fatto che fumo.. Forse questo ha inciso anche un po'.. Non saprei..
Grazie della risposta e poi cercherò di mettermi l'anima in pace e vedere se le cose peggiorano o migliorano..

[#5] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Ma no stai tranquillo.non penso ci siano reali problemi.comunque se vuoi puoi chiamarmi r e cerco di convincerti
Cari saluti
Dr. Angelo Carella

[#6] dopo  
Utente 457XXX

Dottore grazie mille della sua disponibilità. È un periodo molto difficile per me, poi la paura di aver qualcosa ha calato drasticamente la mia qualità di vita. Ora ho prenotato una visita da un dermatologo per queste macchie piccolissime per capire di cosa si tratta.
Non voglio porLe disturbo ma se io avessi avuto qualche patologia grave, dopo quanto si presentano sintomi seri e invasivi?
Comunque l'aggiornerò se avrò dei peggioramenti o miglioramenti.
Questi linfonodi è meglio controllarli ogni giorno oppure non stressarli troppo?
Grazie mille per la sua disponibilità, veramente.

[#7] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Si faccia vedere e poi mi dica
Dr. Angelo Carella

[#8] dopo  
Utente 457XXX

Salve dottore, mi ripresento qua poiché la mia paura mi sta debilitando. Ieri e oggi ho trovato sangue nelle feci.. Di colore abbastanza vivo, ma non tanto, leggermente sulla carta igienica e un po' sulle feci, ma non intorno, più precisamente come se ci fossero dei pezzettini rossi.. Pochi..
In più ho sputato di nuovo sangue, presumo dalle gengive, però questa volta più abbondantemente. I linfonodi sono sempre uguali. E non so perché ma sembra che in certi momenti della giornata siano più gonfi ed in altri meno gonfi.
Oggi ho prenotato un emocromo che andrò a fare domani mattina privatamente in laboratorio.
Se ci fosse leucemia si vedrebbe da questo emocromo vero?
Non riesco più a continuare così.
A parte i sanguinamenti e i linfonodi nom ho altri sintomi. Non ho più dolori muscolari e non ho ne debolezza ne febbre. Ho soltanto questi sanguinamenti e i linfonodi. Tengo a precisare che il sanguinamento della gengive è arrivato subito dopo che ho bevuto un caffè e fumato una sigaretta. Non so se questo sangue dalle gengive sia più dovuto alle sigarette o a qualche patatologia.
La ringrazio in anticipo.