Utente 103XXX
Buon giorno mi chiamo flavio e ho 33 anni sono in ansia per mio padre 73 anni ha un gonfiore al collo lato destro da 3 giorni ha fatto gia’ una ecografia cute e tessuto sottocutanea questa e’ il risultato della ecografia: in sede sovraclaverare e lat/cervicale bilaterale si evidenzia la presenza di multiple formazi oni linfonodali di forma rotonda del dm max a sx in sede sovraclaverare di circa 23mm con ilo non evidenziabile ad ecostruttura ipotogema e disomogenea e con multipli poli vascolari.il reparto ecografoe compatibile in prima ipotesi con malattia emolinfoproliferativa. Premetto che mio padre ha gia fatto analisi del sangue e urine li andremo a prendere giovedi le vecchie analisi fatte il 5/12/2008 erono ottime l'unico valore leggermente alto erono i linfociti valore massimo di riferimento era 3.50 mio padre lo aveva 3.76 .intanto il medico ha prescritto una visita ematologica .secondo il medico curante mio padre non e’ messo molto bene e potrebbe avere o una leucemia o docking pero mio padre sta’ benissimo non ha alcun sintomo e la parte dove doverbbe essere il linfoma non e’ duro e solo il primo giorno gli ha fatto male poi il dolore e' scomparso e ogni tanto si gonfia e si sgonfia non so se e’ un bene o un male grazie e rimango in attesa di una risposta flavio
Ps potreste rispondermi a quest’email flavio_m75@hotmail.com

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La risposta le è stata inviata all'e mail segnalata
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 103XXX

grazie per avermi risposto credo che questa richiesta la dara' il medico ematologo!cmq poi glielo chiedero di ordinarla!flavio

[#3] dopo  
Utente 103XXX

volevo farle un ulteriore domanda non so se centra con quello che potrebbe avere mio padre ma ho notato che quando lui fa gli sciacqui con il tantum verde il gonfiore sparisce quasi del tutto poi dopo qualche tempo si rigonfia ma a occhio quasi non si vede questo cosa puo' sinificare?lo so che una diagnosi via internet non si puo' fare!ma cmq quando fara' la visita ematologica e quando prendera gli esiti del sangue e urina sapremo di piu in ogni caso la terro informato e grazie per la sua disponibilita' distinti saluti flavio

[#4] dopo  
Utente 103XXX

ho un'altra domanda da fare dottore lo so forse la mia fantasia corre troppo ma se fosse un linfonodo gonfio quello del collo potrebbe capitare che gli compaia annche un altro gonfio sotto l'ascella o al linguine??grazie e mi scusi per la mia paranoia e grazie ancora per la sua disponibilita' e pazienza flavio

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I linfonodi si possono ingrandire per le più svariate ragioni, anche banali; nel caso specifico , visti i dubbi dei medici, và fatta una biopsia linfonodale che scioglierà questi dubbi.
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 103XXX

grazie per la risposta le faro' sapere qualcosa quando mio padre andra' a prendere le analisi del sangue ed urine e poi quando andra dal medico ematologo intanto per fortuna mio padre continua a stare bene non accusa nessun sintomo tranne una leggera sudorazione ma la ho anche io ma questa dovrebbe essere solo un po' di agitazione! la ringrazio ancora per la solerte risposta!flavio

[#7] dopo  
Utente 103XXX

buona sera dottore finalmente sono arrivati gli esami del sangue sono buone non hano riscontrato nessun valore elevato o al di fuori dei livelli massimi solo il colesterolo totale ha un valore di livello di attenzione mio padre ha 214 il valore di attenzione e fra 190 a 240 poi l'altro valore leggermente al di sopra del valore massimo sono i trigliceridi valore di mio padre 179 valore massimo 170. siamo andati anche dall ematologo che ha dato questa " sentenza"al momento potrebbe essere o una semplice linfodenite oppure disordine linfoproliferativo.comunque ha fatto una richiesta di altri esami che sono:
ematochici+ldh+beta2microglobulina+coagulazione piu rx torace in due proiezione poi una ecotomografia addome superiore e inferiore.secondo lui forse la biopsia linfonodale mi sembra che si chiami cosi forse in base agli esami non occorrera'! grazie per la sua disponibilita'!!

[#8] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno dr baraldi come mi aveva detto lei mio padre ha fatto una biopsia linfonodale e il risultato e questo: si osserva una popolazione di cellule b di piccole dimensioni pari al 75% dei linfociti totali cd5 positiva clonalmente lgm-d/lambda a media intensita' d 'espressione a basso indice di proliferazione.quadro immunofenotipico compatibile con linfoma linfocitico.gli esami del sangue sono tutti nella norma la dottoressa che ha incura mio padre ha ordinato una biopsia del midollo osseo pero ci ha tranquillizzato dicendo che non c'e' ancora nulla che non e' detto che si possa sviluppare e per questo motivo non ha ritenuto giusto darci una cura.e ha ordinato una biopsia del midollo osseo??grazie per la cortese attenzione e mi scusi se non mi sono fatto sentiro fino ad ora ma era solo perche non avevamo ancora i risultati della biopsia del linfonodo il dottore che segue mi padre e' il dottor vitolo e anche la sua assistente la dottoressa boccomini grazie e distinti saluti flavio

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Il linfoma linfocitico non è che una manifestazione di leucemia linfatica cronica che coinvolge un tessuto. Il trattamento in questo tipo di linfomi, definiti indolenti, si attua solo quando srettamente necessario. La biopsia osteomidollare è importante, soprattutto per la stadiazione. La cosa fondamentale è che sia seguito da una struttura specializzata
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 103XXX

grazie per la cortese risposta mio padre fara' la biopsia alle molinette reparto di ematologia del primario dottor vitolo a fine luglio le diro' i risultati della biopsia del midolloosseo! vorrei farle una domanda pero non so se centri con quello che ha mio padre piu o meno contemporaneamente al linfonodo gonfio a mio padre gli e' venuta la tosse e un bruciore alla gola per la dottoressa che ha in cura mio padre fino a 2 settimane fa pensava che fosse per il nervosismo cmq su mia insistenza la dottoressa gli ha richiesto una visita dall otoringogliatra a giorni la fara intanto questa tosse gli viene sempre piu o meno 3 o 4 volte al giorno il medico curante gli ha ordinato lo sciroppo per la tosse il bisolvon per il bruciore invece prende il clarityn la domanda e' questo so che e' molto difficile per lei fare una diagnosi cosi ma cmq questa tosse e il bruciore puo dipendere dal linfoma linfocitico???e poi dal risultato della tac al collo gli hanno trovato anche incremento volumetrico dei lobi tiroidei con diametro a-p di circa 2 -3 cm e presenta ambo i lati di un piccolo nodo di struma di 7mm a sinistra e 12 mm a destra possono essere la causa della tosse e del bruciore???grazie per la risposta ps per la dottoressa che ha incura mio padre non centr aniente con il linfoma

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, non vedo una relazione diretta con il linfoma, nè con il piccolo nodulo tiroideo
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 103XXX

grazie infatti la dottoressa anche per lei non centra nulla per quello che ha mio padre forse son oio che voglio trovare un senso logco al mal di gola e al suo bruciore comunque in questi giorni fara la visita dallo specialista poi le faro sapere intanto la ringrazio per le risposte che lei mi ha dato! saluti flavio

[#13] dopo  
Utente 103XXX

buona sera dottore le volevo fare questa domanda il linfoma linfocitico(linfoma di non hocking)cosi lo ha chiamato la dottoressa ma ancora non lo ha confermato se ho capito bene! nell eta' di mio padre 72 anni e' curabile?e quante percentuale ha di guarigione ?lo so che e' una domanda molto difficile da rispondere ma piu o meno mi potrebberispondere!grazie visto che per ora il sangue e' pulito e nessun organo e'stato ancora toccato perche fino a qualche giorno fa leggevo in internet che la percentuale di guarigione e' superiore al 90% ma forse mi saro confuso con il linfoma di hocking .comunque il 20 luglio avremo i risultati della biopsia del midollo osseo intanto la tosse di mio padre e' completamente sparita ha solo un po di bruciore in gola e sente ogni tanto la bocca amara ma non credo che centri con il linfonodo! grazie per le risposte!

[#14]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Si tratta di linfomi che si trattano quando strettamente necessario e questo è in dipendenza di fattori quali : anomalie genetiche, presenza di mutazioni somatiche Ig V, e fenotipo del CD 38. Fare percentuali di possibile guarigione non me la sento ma, solitamente la sopravvivenza è lunga e la risposta ai trattamenti buona
Un saluto

A. Baraldi

[#15] dopo  
Utente 103XXX

grazie per avermi risposto dopo il 20 luglio le diro' come sono andati i risultati della biopsia del midollo osseo. saluti!!

[#16] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno dottore vorrei porle qualche domanda
come lei sa mio padre ha il sangue senza alcun valore anomalo gli unici valori che non sono riuscito a capire se sono nella norma sono questi
neutrofiti 60,1 %
linfociti 30.9 %
monociti 7.4 %
eosinofili 1,2 %
basofili 0.4 %
neutrofili 4.63 valore di riferimento 10 ^9/l 1.5-6.5
mi puo dire lei se sono nella norma??
seconda domanda se il sangue e' nella norma il midollo osseso dovrebbe essere nella norma o puo avere dei valori fuori dalla norma???lo so forse questa domanda e' un po difficile per lei rispondere tramite internet e che e' dura per me aspettare fino al 20 luglio
ultima domanda ieri quando siamo andati a fare la visita dall orl gli hanno trovato una carie secondo lei questa carie puo' essere la causa del linfonodo alla base del collo???lo so anche questa domanda e' molto difficile da risponderle cmq tutte queste domande le faro alla dottoressa che ha incura mio padre il 20 luglio e grazie per le eventuali risposte e mi scusi per le mie paranoie ma non so a chi altro chiederle distinti saluti

[#17] dopo  
Utente 103XXX

un ultima domanda secondo lei mio padre a che stadio del linfoma non hodgink puo' essere???senza dolore senza sintomi lo ha solo alla base del collo poi pero non so se gli e' ricresciuto sotto l'ascella io quando lo aveva li non me ne sono neanche accorto se ne e' accorta la dottoressa e anche la tac grazie per la risposta!

[#18]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' fondamentale l'esame del midollo così come le biopsie linfonodali, l'emocromo è secondario, pur se importante. La media intensità d'espressione e basso indice di proliferazione fà ben sperare, ma và fatta una precisa stadiazione. I linfonodi, riguardo la carie, possono anche aumentare di volume per problemi odontoiatrici ma è una cosa diversa da quella attuale. Faccia fare con serenità l'esame midollare al suo papà e poi ci faccia sapere
Un saluto

A. Baraldi

[#19] dopo  
Utente 103XXX

mio padre ha fatto l'esame midollare lunedi prossimo 20 luglio andremo dalla dottoressa per sapere i risultati sicuramente le faro' sapere grazie ancora per le risposte!

[#20] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno mio padre ha ricevuto i risultati della biopsia del midollo osseo la dottoressa ha detto che ha solo confermato quello che gia si sapeva ossia linfoma linfocitico a basso sviluppo mi sembra che l'ha chiamato cosi cmq ci ha dato appuntamento il 23 novembre ci ha detto di fare solo delle analisi del sangue emocromo,ves,ldh qpe. che sono solo analisi del sangue di controllo se rimane cosi si dovra solo controllarsi ogni 4 mesi grazie per la sua attenzione distinti saluti e buone vacanze

[#21] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno dottore le scrivo dopo qualche mese poiche e' andato a fare le visite di controllo solo questo mese:mio padre ha fatto questi esami ecotomografia regionale del collo e ecotomografia parti molli ecco la diagnosi: sono tuttora evidenti in sede latero-cervicale e sovra-claveare d'ambo i lati plurime masse adenopatiche tondeggianti od ovalari nettamente ipoecogene,con dimensioni sino ad un massimo di mm 33x20 circa.Anche in sede ascellare bilaterale sono presenti numerosi linfonodi tondeggianti espressione di patologia sistemica,con diametro massimo di 10 mm.non si riconoscono linfonodi ingranditi in sede inguinale bilaterale.oggi sabato ha fatto gli esami del sangue ma i risultati li avra solo il 10 marzo dalla dottoressa che ha in cura mio padre andremo il 15 marzo che ne pensa ?e poi un'altra domanda nella prima ecografia al collo che ha fatto mio pdre risultava un incremento volumetrico dei lobi tiroidei con diametro a-p di circa 2 -3 cm e presenta ambo i lati di un piccolo nodo di struma di 7mm a sinistra e 12 mm da quello che ho capito la situazione al collo e' migliorata infatti il nodo di struma e' sparito o mi sbaglio ?grazie per la cortese attenzioni distinti saluti!

[#22]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi sembra che il quadro sia sostanzialmente in relazione al linfoma linfocitico con presenza di questi linfonodi ingranditi. Vediamo cosa le dirà la collega il 15 marzo
Un saluto

A. Baraldi

[#23] dopo  
Utente 103XXX

grazie per la sua risposta ho un ulteriore domanda da farle secondo lei sarebbe opportuno incominciare la che mioterapia o una qualche forma di cura visto lo stato clinico o secondo lei sarebbe opportuno non fare ancora nulla?comunque questa domanda la faro' anche alla dottoressa che ha in cura mio padre visto che piu' o meno il quadro clinico e' rimasto invariato nel corso di questo anno grazie per la sua cortese attenzione e per la risposta!!!!

[#24]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Di solito se il quadro ematologico rimane stabile si ha un atteggiamento di attesa vigile
Un saluto

A. Baraldi

[#25] dopo  
Utente 103XXX

grazie per avermi risposto!!!

[#26] dopo  
Utente 103XXX

buona sera dottore oggi mio padre e' andato a prendere gli esami del sangue sono tutti nella norma gli unici valori un po fuori della norma sono:
1) alfa 2 valore di mio padre 12.82 valore di riferimento massimo 11%
2) a/g valore di mio padre 1,24 valore minimo di riferimento 1,38
3) immunoglobuline igm valore di moi padre 34 valore minimo di riferimento e' 40

vorrei sapere cosa sono questi valori alfa 2 ,a/g, e le immunoglobuline igm?grazie per l 'ventuale risposta!

[#27]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Alfa 2 sono proteine che si riscontrano all'esame protidogramma e riultano aumentate nelle fasi di infiammazione, ma il suo valore non è preoccupante, a/g è il rapporto matematico tra albumina e globuline e le Ig M sono anticorpi ed anche qui non ci sono problemi
Un saluto

A. Baraldi

[#28] dopo  
Utente 103XXX

grazie mille per le sue spiegazioni e per avermi risposto cosi rapidamente distinti saluti!!!!!

[#29] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno dottore siamo andati dalla dottoressa, mio padre dovra fare i soliti controlli esami del sangue emocromo,ves,ldh,piu etg addome completo da farle poi vedere a settembre insomma soliti controlli ogni 4/5 mesi ne approofitto per agurarle buona pasqua a lei e a tutto lo staff di medicitalia

[#30]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Và bene , anche a lei auguri di Buona PAsqua anche da parte dello staff
Un saluto

A. Baraldi

[#31] dopo  
Utente 103XXX

buona sera dottore come ogni sei mesi piu o meno mio padre ha fatto le analisi del sangue tutti i valori sono nella norma tranne 2:1) beta valore che ha mio padre e' 14,43 valore di riferimento massimo 14.00% il primo valore e' di pochissimo fuori quindi credo non importante almeno per ora il secondo mi preoccupa e' immunoglobuline igm perche sono 23 e devono essere valore di riferimento tra 40 e 230 quelli precedenti erono 36 quindi credo che gli anticorpi stanno diminuendo secondo lei mi devo preoccupare ?c'e' un modo per aumentare gli anticorpi?non so con delle pollole o punture?cmq il 4 aprile andremo dalla dottoressa che segue mio padre mentre questo lunedi andremo dal medico curante grazie per l'evenutale risposta e le porgo i migliori saluti

[#32]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non si deve assolutamente preoccupare perchè non c'è nulla ; i valori riportati sono nella norma
Un saluto

A. Baraldi

[#33] dopo  
Utente 103XXX

grazie mille per avermi risposto colgo l'occasione per fare gli auguri di buona pasqua a lei a a tutto lo staff di medicitalia a risentirci fra 6 mesi le porgo i piu gordiali saluti

[#34]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Auguri anche a lei di Buona Pasqua
Un saluto

A. Baraldi

[#35] dopo  
Utente 103XXX

buon giorno dottore come ogni 5 mesi mio padre ha fatto la visita di controllo le analisi del sangue sono tutti nella norma tranne i seguenti valori :
ldh mio padre ha 483 valore massimo 450
beta mio padre ha 15,12 % valore massimo 14%
immunoglobuline igm mio padre ha 23 valore minimo 40
esame addome superiore e inferiore non e' cambiato di molto l unica cosa che e' cambiato e' la milza ha dimensioni nei limiti di norma con ecostruttura disomogenea per la presenza di un minuscolo nodo ipoecogeneo del diametro 6mm possibile anch'esso di malattia sistematica
siamo andati dalla dottoressa e' ha detto di non preoccuparci pero vuole tenere sotto controllo la milza infatti a gennaio dobbiamo fare l'ecografia addome superiore per vedere a che punto e' la milza
secondo lei mi devo preoccupare???o e' il decorso del linfoma?e come mai ancora non gli danno niente ho paura che quando gli daranno qualcosa sia troppo tardi magari il linfoma sia troppo esteso non so!!!!!!lei che ne pensa?grazie per la cortese risposta distinti saluti