Utente 709XXX
Da circa un anno tutti i mesi faccio il prelievo del sangue per monitorare le piastrine (unico valore alterato, senza sintomi apparenti) che sono piuttosto alte, oscillano tra 630 e 756 (ultime). Ho eseguito anche eco-addome normale, no mutazioni genetiche, esame DNA ecc.; pertanto l'ematologa mi ha prospettato di eseguire il prelievo del midollo osseo per capire a cosa attribuire questo valore delle piastrine così alto. Attualmente prendo la cardioaspirina, già da 4 anni. Vorrei sapere come va eseguito il prelievo e che tipo di anestesia si adotta, ho tanta paura, sono un tipo ansioso.
Infine una domanda, come mai ho sempre i linfociti più bassi del valore normale anche se di poco (18<20)? Potrebbe essere uno stato infiammatorio?
Ringrazio sin d'ora i medici che vorrano cortesemente rispondere. Cordiali
saluti. C.C.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Il prelievo può avvenire dalla cresta iliaca in anestesia, o facendo un puntato sternale, ma non è un esame che pone problemi nell'esecuzione. Riguardo i linfociti intorno a 20%, anche se lei non ci comunica i valori totali dei bianchi, non pongono problemi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 709XXX

I globuli bianchi sono 7,8, eritrociti 4,97, linfociti 23,2%.
Con le piastrine a 756mila Lei consiglierebbe il puntato midollare? o aspettare che arrivino a 1 milione?
Se dovessi fare il puntato posso chiedere di farmi fare del valium in vena perchè sono un tipo molto ansioso, può interagire in qualche modo?
Mi può dire se quest'altri valori vanno bene?
Esame urine, tutto nella norma tranne leucociti 5-6, alcune cellule di sfaldamento, che significano?
Grazie ancora, cordiali saluti C.C.



[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Esistono tronbocitemie essenziali che consistono in piastrine inferiori al milione e che necessitano soltanto di controllo periodico nel tempo eventualmente in associazione con ac acetilsalicilico. La necessità o meno del prelievo midollare deve, però, essere decisa dalla sua ematologa che la conosce, a differenza nostra, direttamente. Il valium non interferisce con il puntato e gli altri esami vanno bene.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 709XXX

La ringrazio tantissimo per la sollecitudine con cui ha risposte alle mie domande, La saluto e Le auguro una buona giornata. C.C.