Utente 108XXX
Salve, spero di esporre il più chiaramente possibile il mio caso.

Ho 20 anni e dono il sangue regolarmente ogni tre mesi da due anni (quindi ricevo le analisi ogni tre mesi). Le analisi di Dicembre 2008 riportarono valori anomali di Bilirubina Tot (1,96 di cui 0,22 diretta e 1,74 frazionata),Fosfatasi alcalina (35 al di sotto del minimo 50), Ferro totale (193)e Fibrinogeno derivato(tempo di protrombina) (182 al di sotto del minimo 200)..pensai fosse dovuto al fatto che avendo bevuto alcolici durante la settimana prima delle analisi, la cosa fosse solo temporanea.

Le nuove analisi di Marzo 2009 riportano i seguenti valori (premesso che l'ematocrifo riporta valori normali):
Urea: 22 mg/dl
Creatinina: 0,9 mg/dl
Glucosio: 74 mg/dl
Bilirubina Tot.: 2,27 mg/dl * [0,10 - 1,00]
Bilirubina Frazionata:Diretta: 0,25 Indiretta: 2,02 * [0 - 0,75]
Aspartato Amminotransferasi(AST): 19 U/l
Alanina Amminotransferasi(ALT): 38 U/l
Gamma Glutamil Transpeptidasi(GGT): 22 U/l
Fosfatasi alcalina: 61 U/l
Proteine Totali: 8,2 g/dL
Colesterolo non HDL: 81 mg/dl
Colesterolo totale: 137 mg/dl
Colesterolo HDL: 56 mg/dl
Colesterolo LDL: 75 mg/dl
Trigliceridi: 31 mg/dl
Alfa Amilasi: 65 U/l
Lattato Deidrogenasi: 130 U/l
Creatina Chinasi: 98 U/l
Urato: 4,8 mg/dl
Ferro Totale: 226 ug/dl * [35 - 150]
Tempo di protrombina(PT): Fibrinogeno Derivato: 261 mg/dl
Tempo di tromboplastina parziale attivata(aPTT): 1,36 Ratio * <1,20
Elettroforesi Proteica
Albumina: 61,5 %
Alfa1: 3,8 %
Alfa2: 8,9 %
Beta1: 5,9 %
Beta2: 5,0 %
Gamma: 14,9 %
Rapporto A/G: 1,60 %

Alla luce di quanto ho riportato (sperando di essere stato chiaro e preciso), aggiungo che ovviamente ho cercato di condurre una vita piuttosto normale nel tempo trascorso tra un'analisi e l'altra (a parte alcune modifiche al regime alimentare dovute al fatto che rimango tre giorni a settimana all'università riducendo inevitabilmente la quantità di cibo a pranzo) e soprattutto riducendo al minimo le bevande alcoliche.
La mia preoccupazione è dovuta proprio al fatto che i valori sopra citati sono addirittura aumentati nonostante fosse passato del tempo.

Vi chiedo dunque una spiegazione tecnica e appropriata in merito a questa situazione e alle cause che possono aver scatenato tali alterazioni.

RingraziandoVi in anticipo per la cortese consulenza,
vi invio i miei più cordali saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi l'unica cosa che farei è un'ecografia epatica e la quota di saturazione della transferrina, poi ripeta tra qualche tempo gli esami, ma stia tranquillo.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie della Sua risposta immediata,

aggiungo che ho parlato sia con il mio medico di famiglia, sia con il medico di guardia del laboratorio di ematologia dove ho ritirato le analisi.

Il primo ha escluso patologie epatiche, anche alla luce del fatto che i valori dell'emocromo sono nella norma.
Ha inoltre avanzato l'ipotesi che donazioni frequenti(a distanza di tre mesi) possono portare ad un maggior riciclo di globuli rossi, che porterebbe ad un aumento dei valori di Bilirubina e di Ferro Totale.

Il medico di laboratorio ha invece scartato tale ipotesi, aggiungendo che secondo lui è possibile che io rientri nella fascia di persone "affette" dal Morbo di Gilbert, patologia costituzionale che non comporta nessun problema a livello medico, tranne l'aumento dei valori di Bilirubina (visto che controllando le analisi dal 2006 ad oggi, tale valore è sempre stato un pò più alto della norma)

Credo comunque che prenoterò un' ecografia addome superiore per escludere ogni dubbio e ripeterò le analisi dettagliatamente tra un mesetto.

Cosa ne pensaTe riguardo quanto su detto?

Grazie ancora per il sostegno

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono d'accordo con il parere del medico di laboratorio
Un saluto

A. Baraldi