Utente 179XXX
Salve,
sono un ragazzo di 19 anni. Da circa due mesi ho un linfonodo ingrossato sotto il mento (sotto la mandibola); è molto duro e fisso (non si muove per niente) e al tatto non provoca nessun dolore. Il medico di base mi ha detto che potrebbe essere stato provocato dall'acne nodulo-cistica conglobata che ho soprattutto nel mento e che sto curando con antibiotico (MINOCIN) e creme. Il problema è che mi ha detto che di solito questi ingrossamenti sono dovuti a infezioni della bocca e del cavo orale, che io non ho. Inoltre, da circa un mese ho un MAL DI TESTA continuo e pesantezza alle gambe. Il medico di base mi ha solo consigliato quindi di aspettare la fine della cura anti-acne. è vero che non è niente di grave o sarebbe meglio fare una visita specialistica? Da un endocrinologo o da un otorino? E un'ecografia potrebbe risolvere ogni dubbio?

Ad ogni modo, lei dottore cosa pensa che possa essere? e perchè ho i sintomi prima descritti?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi fiderei del parere del suo curante perchè condivisibile.

Anche se in quella sede apparentemente il linfonodo potrebbe "sembrare" fisso è probabile che si tratti di linfonodo reattivo (=i linfonodi reagiscono ingrossandosi).

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Non è detto che il volume regredisca alla fine della cura perchè i linfonodi reattivi persistono ingrossati anche per periodi medio-lunghi.

In caso comunque di dubbi prima l'ecografia e poi la visita ORL per una conferma possono risultare utili.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 179XXX

La ringrazio per la sua immediata risposta,
ho letto il suo articolo e per il fatto che è indolente mi fa pensare a qualcosa di più preoccupante.
In ogni caso, domani ho un'ecografia con la quale spero di chiarire ogni dubbio.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquillo . Il criterio della dolorabilità è quanto mai incostante.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 179XXX

Grazie dottore,
anche l'ecografia ha confermato ciò che aveva detto sia lei che il mio medico.
La ringrazio ancora.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 179XXX

Dopo due mesi, devo per forza scriverVi di nuovo; purtroppo è passato molto tempo ma oltre al linfonodo sotto il mento da circa un mese ho altri linfonodi (uno nel collo...la posizione è più o meno centrale e due nella testa...uno di qua e una di là...praticamenti nell'estremità superiori del collo vicino e sotto ai capelli...il tutto associato a sempre questo stato di stanchezza e leggero mal di testa...però le analisi vanno bene...ne ho fatte 3 nel giro di alcuni mesi e tutte a posto...se i linfonodi sono ingrossati PERCHE' I LINFOCITI NEL SANGUE SONO NELLA NORMA??
e poi se le analisi del sangue/urine e anche tiroide...posso stare tranquillo al 100% di non avere nulla...parlo anche a livello di malattie più gravi che non voglio specificare...non voglio sembrare troppo ansioso per niente ma la situazione sta andando avanti da un po' di mesi anche se in miglioramente. (prima avevo anche la febbricola costante a 37.2 e poi è passata da sola...anche se mi è durata per ben 3 mesi...sempre e costante in ogni momento della giornata!)
Vi prego ditemi ogni vostro parere e consigliatemi ulteriori esami o specialisti a cui rivolgersi per accertamenti e qualora ce ne sia bisogno.
Vi ringrazio nuovamente.