Utente 231XXX
Salve gentilissimi dottori,
vi scrivo perché seriamente preoccupata e turbata dalle informazioni apprese via Internet sui miei sintomi.
Da ieri al risveglio ho sentito un dolore cutaneo vicino all'orecchio,precisamente nella zona davanti all'orifizio.Palpandolo ho subito pensato ad un linfonodo ingrossato visto che mi è già capitato di sentirne,al collo o all'orecchio e di essere stata rassicurata dal medico curante.
Con il passare della giornata ho notato però l'ingrossamento di altri,ovvero : sulla nuca,nella parte dx,dietro l'orecchio dx,ascella six (anche se in realtà alle ascelle tendono sempre ad ingrossarsi e a diventare dolorosi con l'avvento del ciclo,che infatti è imminente) e ho sentito un dolore all'inguine dx (che però ho associato alle ovaie sempre per il discorso del ciclo).
I linfonodi delle orecchie e della nuca sono dolorosi al tatto,anche se credo che questo possa dipendere anche dalle diverse palpazioni avvenute in queste due giornate.

Vi informo che ho avuto la mononucleosi diversi anni fa,l'ultima "malattia" ovveroil tipico malanno di stagione con febbre-tosse-naso chiuso è di due settimane fa...aggiungo che mercoledì scorso ho estratto un dente del giudizio,ma tutto è andato perfettamente,non sono nemmeno serviti antidolorifici ne antibiotici.
Aggiungo che 4 anni fa,in seguito al gonfiarsi del linfonodo in zona ascellare la dottoressa mi prescrisse un'ecografia che però non mostrò nulla di irregolare.

Attualmente apparte un po di spossatezza/stanchezza credo che il peggio sia lo stato d'animo viste tutte le informazioni apprese da internet che purtroppo creano solo un forte allarmismo!

Spero di avervi fornito le informazioni utili per provare ad esprimere anche solo un parere!


Cordiali saluti e grazie anticipatamente!

[#1]  
Dr. Renato Di Marco

32% attività
0% attualità
16% socialità
ATRI (TE)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
L'AQUILA (AQ)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il suo medico l'ha rassicurata telefonicamente o l'ha visitata?
Dr. Renato Di Marco chirurgo senologo Ospedale Civile "San Liberatore" - Atri (TERAMO)

[#2] dopo  
Utente 231XXX

Beh,per forza,sono passati 4 giorni.Volevo solo un consulto ulteriore,non sono così incosciente da non ricorrere al medico vista la preoccupazione!
Comunque mi ha visitato e prescritto delle analisi,dopo i responsi di lunedì ha detto che probabilmente seguirò 5 giorni di terapia con antibiotici e antiinfiammatori,sempre che le analisi non presentino risultati anomali.

Vi ringrazio.

[#3]  
Dr. Renato Di Marco

32% attività
0% attualità
16% socialità
ATRI (TE)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
L'AQUILA (AQ)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Gentile utente,per un consulto ulteriore c'e' bisogno di ulteriori elementi di giudizio...ci faccia sapere l'esito delle analisi e segua la terapia prescrittale.
Un consiglio: non estrapoli da internet i significati dei sintomi da lei riferiti: per una persona non addetta ai lavori è deleterio.
Dr. Renato Di Marco chirurgo senologo Ospedale Civile "San Liberatore" - Atri (TERAMO)