Utente 251XXX
Salve, dopo aver avuto una tachicardia ad inizio maggio durante tutta la notte, esser andato al pronto soccorso e successivamente aver fatto una visita cardiologica completa che ha escluso la parte cardiaca, ho effettuato su indicazione della stessa cardiologa gli esami della tiroide e l'ecografia tiroidea. Dai risultati del sangue sono risultati gli ormoni FT3 ed FT4 nella norma ma i valori del TSH alto e quelli degli anticorpi oltre la norma. L'ecografia ha evidenziato una tiroidite in atto con forma della tiroide disomogenea con lembi moderatamente aumentati.
Tra pochi giorni farò la visita endocrinologia. La cosa che non riesco a capire, però è questa, leggendo qua e là su Internet: ma se il tsh è alto non si tratta di tendenza all'ipotiroidismo, mentre dall'ecografia sembra un a tiroidite tendente all'ipertiroidismo, anche perchè stò avendo i sintomi da ipertiroidismo ovvero pulsazioni a risposo sempre accellerate (tra i 70 e gli 80/85), stanchezza, anche sensazioni allo stomaco/colon (forse provocate dala tensione ed ansia che mi stà accompagnando da maggio, ecc..). Ecco vorrei capire meglio la situazione anche perchè stò provando molto disagio psico-fisico, e la cosa diventa bloccante anche perchè stò evitando di fare il solito sport (partita di calcetto e piscina settimanale)
La ringrazio anticipatamente per la disponibilità.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
TSH alto, con ormoni tiroidei nella norma, e' espressione di un ipotiroidismo.
Nello specifico, qual'e' il valore degli ormoni, e qual'e' il referto ecografico?
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Salve dottore,i valori sono FT3: 1,78 e FT4: 0,92, TSH:15,80. L 'ecografia parla di lobi tiroidei moderatamente aumentati ad ecostruttura diffusamente disomogenea. accentuata vascolarizzazione del parenchima ghiandolare. Trachea in asse.Non evidenza di noduli. Nel frattempo ho effettuato la visita endocrinologica e mi è stato diagnoticata una tiroidite cronica autoimmune con ipotiroidismo. Il dottore mi ha prescritto la terapia con Eutorox, ma prima di iniziare mi chiesto di rifare le analisi degli ormoni, per riconferma, nonchè gli esami degli anticorpi del pancreas, surrene, ecc.. per avere una visione globale. Aspetto i risultati. In ogni caso ho sempre questa sintomatologia al colon o comunque alla parte medio/alta sinistra dell'addome, che si accentua dopo un lauto pasto ma che diminuisce, se forte, con l'antispastisco prescrittomi dal medico di famiglia e le pulsazioni sono sempre tra i 70 e gli 80/82 a riposo. Questi sintomi non riesco a capire se possono essere riconducibili alla tiroidite, atteso che prima non li avevo mai avuti.L'endocrinologo mi ha detto che il fastidio all'addome è dovuto alla somatizzazione dovuta alla mia preoccupazione/ansia.Purtroppo se non inizio la terapia, atteso l'esito negativo degli esami, non potrò sapere eventuali miglioramenti.
Lei cosa ne pensa al riguardo?
La ringrazio della cortesia e disponibilità.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
La diagnosi di Tiroidite autoimmune e' condivisibile, cosi' come l'indicazione terapeutica.
Circa i sintomi riferiti, l'astenia e i sintomi gastroenterici e' possibile ricondurli alla condizione di ipotiroidismo, meno gli altri.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Grazie dottore, quindi le pulsazioni accellerate non sarebbero ricondicibili alla tiroidite? Ma a cosa?La visita cardiologica non ha evidenziato niente di preoccupante..
La ringrazio ancora. La terrò aggiornato.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 251XXX

MI scusi ancora Dottore, ma informandomi su Internet, ho visto e letto, alcune terapie basate sulla medicina biologica che non fa uso di farmaci ormonali come l'Eutirox. Lei cosa ne pensa in merito? so che è un argomento particolare, però, poichè si tratta comunque di assumere ormoni, volevo una sua considerazione in merito.
La ringrazio cordialmente
Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Non c'e' nulla di piu' fisiologico della Tiroxina, ormone prodotto dalla tiroide.
Non ho motivi per ipotizzare altre terapie.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#7] dopo  
Utente 251XXX

La ringrazio della disponibilità.
Ne approffitto ancora per chiederle questo: l'ipotiroidismo comporta fattori di rischio anche se curato? è abbinabile ad altre patologie (anche gravI)?
Mi scuso per le domande che possono sembrarle sciocche, ma purtroppo sono in forte stato ansioso.
Grazie mille.

[#8] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Se compensato l'aspetto funzionale, con un'adeguata terapia sostitutiva, problemi non ce ne sono.
Che la Tiroidite autoimmune si possa associare ad altre patologie autoimmuni e' possibile.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#9] dopo  
Utente 251XXX

Ma queste eventuali altre patologie autoimmuni quali sono e possono essere gravi?
La ringrazio ancora della disponibilità.
Saluti

[#10] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Le patologie autoimmuni sono tante e, a volte, possono essere variamente associate tra di loro.
Non ha senso fare indagini a tappeto in tal senso.
Se il collega che la segue, dovesse riscontrare elementi clinici e/o laboratoristici significativi, valutera' eventuali ulteriori approfondimenti.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#11] dopo  
Utente 251XXX

Salve Dott. Di Martino, a metà Luglio ho iniziato la terapia con Eutirox con dose minima da 25 mg. Dopo il periodo di ferie mi sentivo meglio, però da circa 4 giorni mi sento una forte debolezza muscolare (gambe polpacci e cosce e alle braccia). Martedì giocando a pallone non mi sentivo quel quid che avevo prima. Quando ieri sera sono andato dal medico di famiglia mi ha misurato la pressione ed i battiti e risultavano entrambi bassini. Pulsazioni 60 e pressione massima 95. mi ha detto che il tutto potrebbe essere causato da questo elevato calore di questi giorni e mi ha suggerito in primis di bere molto e mangiar un pò più salato. inoltre mi ha detto eventualmente di prendere degli integratori al magnesio/potassio e prorpio in estremis delle gocce di gutron per alzare la pressione. Quello che mi chiedevo è: può dipendere tutto ciò dal basso dosaggio dell'Eutirox per la tiroide (tiroidite di hashimoto con ipotiroidismo subclinico) o potrebbe essere qualcos'altro di più grave?? Premetto che 1 mese e mezzo fa ho effettuato ecografia dell'addome superiore e visita neurologica senza che vi siano stati riscontrati problemi. Inoltre i risultiti delle analisi sulla presenza di altre patologie autoimmuni sono risultati negativi.
In attesa di un suo riscontro la ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

[#12] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Con tutti i limiti di una valutazione a distanza:
pur ritenendo valide le ipotesi del Suo medico curante, considerato il valore di partenza del TSH e il dosaggio attuale di Tiroxina, non e' improbabile che vi sia tutt'ora una condizione di ipotiroidismo, giustificando, almeno in parte ,la sintomatologia riferita.
Eventuali aggiustamenti terapeutici, vanno comunque, necessariamente concordati con l'endocrinologo che La segue.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#13] dopo  
Utente 251XXX

La ringrazio della risposta. Per "almeno in parte" a quali di sintomi si riferisce?
Secondo lei dovrei effettuare altri accertamenti anche al di fuori dell'ambito endocrinologico?
Cordiali saluti e grazie ancora della disponibilità-

[#14] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Mi riferisco in èparticolare alla "debolezza muscolare".
Prima di valutare ulteriori indagini, prenderei in considerazione una ripetizione dei dosaggi ormonali.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino